Venerdì, 22 Giugno, 2018

Milan, c'è il socio di Yonghong Li

Yonghong Li presidente del Milan Milan, Yonghong Li a caccia al socio di minoranza proprietario del futuro
Elettra Stolfi | 13 Giugno, 2018, 16:12

Sinora Li Yonghong ha rispettato ogni scadenza ma ad ottobre dovrà essere rimborsata una cifra più grande, i 303 milioni di euro (più interessi) prestati per comprare il Milan, e non è da escludere che nei prossimi quattro mesi non bussino alla porta figure che puntano a rilevare il controllo dell'intero club.

Importante approfondimento della Gazzetta dello Sport sul futuro societario del Milan.

Il nuovo socio potrebbe essere svelato venerdì, quanto è previsto un CdA a Casa Milan per ratificare l'ultimo aumento di capitale da parte di Yonghong Li. Ebbene, con l'ingresso del nuovo socio il fondo di Paul Singer pare destinato a uscire di scena. Secondo Bogarelli "il Milan sarà anche in una situazione di limbo ma, fra le squadre italiane, ha il brand più conosciuto al mondo e, a parte i club inglesi, è fra i 4-5 top, con Real Madrid, Barcellona e Bayern Monaco". Il tutto mentre Mirabelli si sta adoperando per un mercato importante, in attesa della sentenza Uefa. Ricordiamo che nel caso i rossoneri vengano esclusi dalle coppe per non aver seguito le linee guida del Fair Play finanziario, entrerebbe in gioco proprio la Fiorentina che verrebbe ripescata e sarebbe però costretta a fare tre turni eliminatori prima di entrare nel tabellone principale della prossima Europa League.

VERDETTO Resta solo da capire con quale quota entrerà il socio di minoranza. Martedì infatti Fassone sarà ascoltato a Nyon dalla Camera giudicante della Uefa: nei giorni successivi, arriverà il verdetto. Ma in chiave Tas il "sentimento" del club è diverso, e lo sarebbe stato anche senza la novità del socio. I 32 milioni che ancora mancano per completare la seconda tranche da 60 di aumento di capitale sono in arrivo.

Altre Notizie