Giovedi, 21 Giugno, 2018

Financial Fair Play: la Roma esce dal regime di Settlement Agreement

James Pallotta GdS | Fair play finanziario, la sentenza della UEFA, l’Inter…
Elettra Stolfi | 13 Giugno, 2018, 22:24

La Camera Investigativa della UEFA, guidata da Yves Leterme, ha fornito oggi un aggiornamento sul monitoraggio dei settlement agreement siglati con 12 club, e sul monitoraggio del break even per i club che hanno partecipato alle competizioni UEFA per club nel 2017/18. E' andata meglio ai giallorossi, a cui basta una cessione (Nainggolan?) per rientrare nei parametri e archiviare il "settlement". Il PSG invece è in attesa di giudizio. Per quanto riguarda il mercato, in parole povere, dovrà sempre vendere prima di poter comprare. In virtù di questa situazione dunque le misure già in atto, come le restrizioni sul mercato e la limitazione al numero di giocatori che possono essere iscritti nella Lista A per le coppe, restano. Ulteriori contributi finanziari, se applicabili - si legge ancora nel comunicato - verranno trattenuti come specificato in ciascun accordo.

"La Camera Investigatoria ha confermato che l'AS Roma è stata considerata in conformità con i requisiti e l'obiettivo generale dei loro accordi". (...) Il regime di Settlement Agreement continuerà ad essere applicato per la stagione 2018/2019 sia per FC Internazionale Milano che per Trabzonspor AS; e includendo anche la stagione 2019/2020 per Fenerbahce SK: "come previsto originariamente".

Il PSG merita un capitolo a parte: la squadra parigina in qualche modo è stata graziata dall'UEFA, senza sanzioni pesanti, ma dovrà comunque vendere per circa 60 milioni di euro entro il 30 giugno.

Altre Notizie