Venerdì, 22 Giugno, 2018

Aquarius, sit-in a Palermo contro la chiusura dei porti

Assessore: in piazza per porti aperti Porti aperti o chiusi?
Rufina Vignone | 13 Giugno, 2018, 15:33

"Salvare la vita delle persone che attraversano il mare in fuga da guerra e povertà, o semplicemente in cerca di una vita migliore, viene prima di qualsiasi negoziato internazionale, trattativa politica e slogan elettorale; non soltanto è una violazione delle convenzioni e dei trattati a cui l'Italia aderisce, tanto in materia di soccorso marittimo che di diritto dell'immigrazione, ma è la negazione dei più basilari valori di umanità su cui l'Italia e l'Europa si dicono fondate". A promuovere il presidio l'assessore alle politiche sociali del Comune di Milano Pierfrancesco Majorino con "Insieme senza muri", una rete che si occupa di sostenere e promuovere iniziative d'interesse sociale per una cultura dell'accoglienza e della convivenza. "La Cgil partecipa convinta, al presidio promosso da Gulliver per sostenere il rispetto e la dignità delle persone, in circostanze come queste in particolare quando si trovano a vivere condizioni disagiate e perfino di pericolo". dichiara Marco Bastianelli, segretario generale Cgil Ancona.

L'appuntamento è per domani, martedì 12 giugno alle 18, a Torino davanti alla Prefettura.

In una nota congiunta, il leader della Lega e il Ministro alle Infrastrutture, Danilo Toninelli, hanno chiesto a Malta di "rispondere ufficialmente alla nostra richiesta di apertura dei suoi porti per il salvataggio delle centinaia di naufraghi presenti sulla nave". Una vicenda, strettamente legata a quella della nave Aquarius, a cui il Ministro del'Interno Matteo Salvini ha negato la possibilità di attraccare in Italia, che ha suscitato non poche polemiche. "Siamo preoccupati per la direzione presa dalle autorità italiane sull'Acquarius, che è in alto mare". Nessuna persona è illegale, oppure Ama il tuo prossimo se ha i documenti. In Italia il business dell'immigrazione non è più tale.

Anche Arci Genova ha condiviso l'evento. Si va dal sindaco di Napoli, De Magistris, a quello di Trapani, Giacomo Tranchida, passando per quello di Riace, Mimmo Lucano.

Un annuncio, quest'ultimo, fatto tramite un post sul profilo Facebook di Nogarin.

Anche la sindaca di Barcellona, Ada Colau, ha offerto l'approdo nel porto della città catalana alla nave Aquarius. "Barcellona e Madrid già stanno facendo accoglienza con le proprie risorse e vogliamo farlo bene: vogliamo organizzarci con le altre città e il governo di Spagna", ha concluso. Anche perché, in questo caso specifico, ci sono in ballo anche una serie di questioni "tecniche": la posizione dei barconi, le indicazioni del MRCC, le regole di ingaggio delle operazioni di Frontex, il ruolo delle motovedette della Guardia Costiera.

Altre Notizie