Venerdì, 22 Giugno, 2018

Salvata la mucca Penka che aveva "sconfinato"

Animali Animali
Rufina Vignone | 12 Giugno, 2018, 10:38

La protagonista di questa vicenda è Penka, una mucca da latte incinta, solita pascolare presso un piccolo paesino bulgaro, a pochi chilometri dal confine con la Serbia.

Anche l'ex Beatle Paul McCartney è intervenuto. Immediati sono arrivati l'hashtag su Twitter #savepenka e la petizione online su change.org contro l'abbattimento obbligatorio immediato paventato dalle autorità fitosanitarie bulgare e, a quanto riportato dai vari media, previsto dalle norme Ue. Ha varcato la Manica ed è stata ripresa dai tabloid britannici più a favore della Brexit.

"Non creiamo panico su Penka", ha poi affermato una portavoce della Commissione Ue interrogata sulla veridicità o meno dell'imminente macellazione dell'animale, "non è stata presa nessuna decisione per abbatterla ma", come prevedono le regole Ue, è in quarantena mentre "sono in corso le analisi per verificare che sia in buona salute prima di ritornare dalle sue compagne mucche". Secondo l'eurodeputata del Pd Isabella De Monte, vicepresidente dell'Intergruppo animali, "è l'emblema di un'Europa che rischia di finire vittima del proprio rigore".

La mucca sarà "risparmiata" e tornerà alla sua mandria entro la fine della settimana. Lo ha reso noto l'Agenzia per la sicurezza alimentare bulgara che nei giorni scorsi aveva condotto le analisi necessarie per assicurarsi che l'animale, in gestazione, non abbia riscontrato contagi. Alla fine non sarà abbattuta, come si era temuto, ed entro la fine della settimana sarà restituita al suo proprietario, come ha fatto sapere l'Agenzia bulgara per la sicurezza alimentare.

Altre Notizie