Giovedi, 21 Giugno, 2018

Trump: ''La Russia dovrebbe rientrare nel G8''

Remigio Civitarese | 10 Giugno, 2018, 00:55

Alla fine della prima giornata di lavori del G7 del Canada, nella notte italiana, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha sottoscritto la posizione comune dell'Unione europea.

Il premier Giuseppe Conte ha riferito di avere avuto con il presidente americano Donald Trump "un colloquio davvero molto cordiale". Il premier ha quindi confermato di aver ricevuto l'invito alla Casa Bianca e al riguardo ha detto che "verrà raccolto il prima possibile, non appena si troverà una data comune nelle rispettive agende". L'Eliseo ha fatto sapere che molto probabilmente la dichiarazione unitaria dei sette leader menzionerà anche l'eccezione Usa sul clima, con Washington che si è defilata dagli accordi di Parigi: "È molto probabile che su questo ci sia un accordo a sei che lasci fuori gli Usa", ha sottolineato Macron.

Anche se poi è lo stesso ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, secondo quanto riporta Interfax, a dire che "la Russia non ha mai chiesto di essere reintegrata nel G8 e ritiene che il G20 sia il formato più promettente per il futuro". Il presidente francese, nei suoi numerosi bilaterali, ha sollecitato una posizione comune almeno sui dazi.

Conte ha poi annunciato anche il raggiungimento di un'intesa sul commercio al G7: "Dazi, tariffe, barriere, si è molto discusso". Prima di salire sull'Air Force One Donald Trump ha dichiarato ai giornalisti: "Penso che dovremmo riammettere la Russia".

"Sono qui per rappresentare e difendere gli interessi degli italiani, per esprimere quella che è la posizione dell'Italia nel confronto con i nostri partner del G7 ed è quello che ho fatto sin qui", ha detto Conte. Una amicizia rinsaldata al termine dei lavori di ieri, davanti allo spettacolo del Cirque du Soleil seguito alla cena dei leader. Giornata caldissima quella di ieri in Canada: oggi si prosegue ma.

"Condividiamo un continente: l'Europa". Lasciando il vertice in anticipo per evitare nuove frizioni sul cambiamento climatico, Trump ha usato toni più concilianti nei confronti dei partner del G7. "Trump - ha detto in un'intervista a Rossiya-1 - sta mantenendo le promesse fatte in campagna elettorale: migliorare i rapporti con la Russia era una di queste". "Io spero di rappresentare l'Italia bella e forte che tutti conosciamo".

"Il G6 - e Trump". I leader degli altri Paesi l'hanno presa come una provocazione.

Per quanto riguarda la Russia, "l'Italia è portatrice di una posizione di dialogo". "Ne consegue che la decisione di Trump di creare agitazione nel G7 è più di un gioco o una richiesta di attenzione infantili". "Nel mondo del dopo-guerra Fredda, il G7 si è trasformato in un'istituzione che rappresenta la determinazione dell'Occidente a perpetuare i valori del libero mercato, del governo rappresentativo, dello stato di diritto", che i suoi membri consideravano fossero usciti confermati dal crollo dell'Impero Sovietico, aggiunge. "Significa minare i valori che il G7 è stato creato per salvaguardare".

Altre Notizie