Venerdì, 22 Giugno, 2018

World University Rankings, compare ateneo Catania. Aumento citazioni docenti in database bibliometrici

Il rettorato del Politecnico di Milano Il rettorato del Politecnico di Milano +CLICCA PER INGRANDIRE
Rufina Vignone | 09 Giugno, 2018, 12:58

Tra i tanti elementi da tenere in conto per la scelta dell'università c'è sicuramente la classifica delle migliori università del 2019 QS World University Rankings.

La quindicesima edizione del QS World University Rankings, pubblicato oggi da QS Quacquarelli Symonds, società globale di consulenza specializzata nell'analisi del settore universitario, conferma per la settima volta consecutiva miglior università al mondo il Massachusetts Institute of Technology (Mit) di Boston, seguita da altri tre atenei americani, dalle britanniche Oxford e Cambridge e dal Politecnico di Zurigo, che ottiene così il proprio miglior posizionamento nella storia del ranking. Se si considerano i singoli indicatori, le vostre universita' compaiono tra le prime cento in otto occasioni. "Di questa iniziativa - dice il comandante Girgenti - Pesaro ed il suo porto ne devono andare orgogliosi, perché il Politecnico di Milano è una delle eccellenze della ricerca italiana che potrà essere assunto a riferimento anche per possibili ulteriori collaborazioni". Bene anche la "Employer Reputation" (calcolata da QS intervistando circa 43mila aziende e imprese in tutto il mondo) che vede l'Alma Mater al 169° posto. Questa ascesa é ascrivibile al progresso ottenuto in quattro dei sei indicatori che compongono il ranking. In questo indicatore, 24 Università italiane su 30, guadagnano posizioni. L'Italia è quarta in Europa per numero totale di università incluse nella classifica.

Gli studenti della Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, guidati dal titolare di cattedra prof. Distanziati, troviamo il Politecnico di Torino al 153° posto, L'Università Cattolica del Sacro Cuore al 163° e L'Università di Bologna al 169°. Nella fascia Top 600, l'università italiana che cresce più significativamente rispetto allo scorso anno è l' Università degli Studi di Padova (249ma), che con un salto di 47 posizioni, è tra migliori 250 al mondo. La Normale dalla 192ª alla 175ª, salendo di 17 posizioni.

L'indicatore 'Citations per Faculty - misura la quantita' di citazioni nelle pubblicazioni scientifiche indicizzate dalla banca dati bibliometrica Scopus/Elsevier rispetto al numero di docenti e ricercatori, per il periodo 2012-2017.

Per completare il podio tra gli atenei italiani bisogna spostarsi in Toscana, e più precisamente a Pisa. L'Università degli Studi di Brescia si colloca appena fuori le Top 200, posizionandosi 203a. Il bronzo tra le Italiane va all'Universita' degli Studi di Ferrara, 178a', seguono Politecnico di Milano al 190 posto, e all'Universita' degli Studi Milano-Bicocca al 193.

Gli ultimi due indicatori misurano la proporzione di studenti e docenti internazionali e rappresentano il 10% del punteggio finale.

Altre Notizie