Lunedi, 18 Giugno, 2018

Motogp: a Iannone le seconde libere, Rossi settimo

MotoGP, le quote SNAI del Mugello Valentino Rossi, pole da record: al Mugello partirà primo - Bergamo News
Elettra Stolfi | 09 Giugno, 2018, 04:32

Solo sesto il campione in carica Marquez con la Honda. Lo spagnolo resta comunque saldamente al comando della classifica mondiale con 23 punti di vantaggio su Valentino Rossi, 28 su Vinales e 29 su Dovizioso. La sessione è stata interrotta due volte dalla bandiera rossa: la prima per permettere ai soccorritori di intervenire sul pilota pugliese della Ducati Michele Pirro, protagonista di una bruttissima caduta alla curva San Donato, che ha subito un trauma encefalico, toracico, lombare e addominale e una sub lussazione della spalla destra.

"Fare doppietta al Mugello è qualcosa di incredibile, mi fa quasi piangere", ha commentato Gigi Dall'Igna, boss del Team Ducati.

Primo successo in stagione per Jorge Lorenzo che si è detto ovviamente entusiasta al termine della gara: "Vincere qui con la Ducati è un sogno. Domani sarà un po' più dura ma mi godo il momento".

" "Sono contento, anche se non al 100%, perchè abbiamo preso una decisione sbagliata sull'anteriore". Il pilota è stato proiettato in aria prima di ricadere con i piedi sull'asfalto, poi ha finito la sua corsa nella ghiaia della via di fuga. Lorenzo ha girato in soli 35 millesimi in più di Rossi e partirà dalla seconda posizione. "Mi aspetto una gara di gruppo, ma so che noi siamo molto veloci". Che sul weekend di Valentino ci fossero sensazioni positive, lo si era intuito già nel corso delle prove libere, caratterizzate da un progressivo miglioramento, ma nelle qualifiche è stata centrata la perfezione. "Le Mans? Mi sono rilassato troppo, avevo molto velocità, c'era uno Zarco parecchio aggressivo e ho commesso un errore in staccata proprio quando mi ero messo nella migliore posizione possibile in gara". La corsa sarà difficile perché gli altri sono molto veloci - ha proseguito Rossi - però darò il massimo per cercare di salire sul podio, perché quello del Mugello è sempre speciale.

Altre Notizie