Lunedi, 18 Giugno, 2018

Flat tax per imprese e famiglia, come funziona

Flat tax, cos'è e come funziona: due aliquote al 15 e 20%, premiati i redditi... Flat tax per imprese e famiglia, come funziona
Remigio Civitarese | 08 Giugno, 2018, 15:54

Se Conte si spingerà sino a dare delle scadenze, ad esempio su flat tax, immigrazione, pensioni, reddito di cittadinanza, sicuramente farà discutere, nel bene e nel male. In particolare si è discusso della replica che Salvini ha dato durante la trasmissione Radio anch'io al giornalista Giorgio Zanchini, che gli aveva chiesto della mancanza di equità della sua proposta. L'affermazione ha attirato le critiche di area Pd, che rivendicano come l'aliquota per i redditi d'impresa (Ires) si già fissa e già ribassata dal governo Renzi al 24%. Guadagneranno più i ricchi che i poveri?

Il coordinatore nazionale di Mdp, deputato di Liberi e Uguali, Roberto Speranza afferma di volersi opporre al disegno del Governo gialloverde sulla flat tax, in quanto comporterebbe dei tagli a scuola pubblica e sanità. Per quanto riguarda, invece, la flat tax applicata alle imprese non esistono al momento dettagli certi, ma dovrebbero essere indicati a breve visto che la riforma dovrebbe partire dal primo gennaio 2019.

Chi al momento paga le tasse sul reddito con le due aliquote più alte (cioè 41 e 43 per cento, destinate ai redditi oltre i 55 mila euro l'anno) vedrà le proprie tasse sul reddito più che dimezzate. Più reddito significa salari migliori, che a loro volta significano maggior incentivo a spendere, che si traduce in una ripresa dei consumi quindi in una crescita del prodotto interno lordo. "È chiaro ed evidente - ha insistito - che chi guadagna di più avrà più soldi da investire".

Infine nel 2021 toccherebbe a tutte le famiglie, indipendentemente dal reddito.

Un discreto risparmio ci sarebbe anche per i redditi sopra i 50mila euro, mentre intorno a quota 30mila il vantaggio sarebbe nullo. Stando ai dati ufficiali, non saranno tantissimi i contribuenti a ricadere in questa fascia.

Questo perché la flat tax comporterà l'abolizione di una serie di detrazioni fiscali che di fatto finiscono con l'abbattere l'Irpef dovuta.

Per comparare il sistema attuale e la dual tax bisogna tener conto di una grande novità: il passaggio dall'imponibile singolo a quello familiare. Nella versione approvata la Riforma Fiscale non sarebbe una vera e propria tassa senza alcuno scaglione, ma avrebbe due aliquoti: 15% per reddito familiare inferiore a 80 mila euro e 20% per reddito familiare superiore agli 80 mila euro. Una coppia che invece non costituisse una famiglia si vedrebbe applicare l'aliquota del 15 per cento sui rispettivi redditi (poniamo di circa 40mila euro l'uno), pagando in tutto 12 mila euro.

Altre Notizie