Lunedi, 18 Giugno, 2018

Fabrizio Corona, soldi nel controsoffitto: chiesti 2 anni e 9 mesi

Zaira Scannapieco | 07 Giugno, 2018, 17:55

In primo grado Corona era stato condannato a un anno per un illecito fiscale ed era stato assolto, invece, per le altre accuse tra cui quella più pesante di intestazione fittizia dei beni.

Fabrizio Corona torna in tribunale.

Il pg di Milano Maria Pia Gualtieri ha chiesto ai giudici della seconda sezione d'appello di condannare Fabrizio Corona a 2 anni e nove mesi di carcere e 15mila euro di multa piu' la confisca di tutti i contanti.

Ai giornalisti ha detto: "Io non mi sento rappresentato da Di Maio e da Salvini". Spazio anche per lanciarsi in qualche abbozzo di giudizio politico: "Con questo presidente del Consiglio e questi ministri che ci sono, il ministro posso farlo anche io". Secondo il sostituto PG, le deposizioni servono "per una diversa valutazione dei fatti" in quanto "Corona ha sempre voluto nascondere il suo patrimonio di soldi in nero allo Stato e all'Erario, lui era il dominus di tutto e la signoria sul denaro, invece, ce l'aveva la Persi e il fine era eludere le misure di prevenzione". "E' tornato il sereno tra voi?", chiede un cronista alla Provvedi e lei, sorridendo: "E' una storia turbolenta ma che ci lega tanto".

Corona ha quindi aggiunto una dichiarazione che sembra una risposta a molte considerazioni, presenti e passate, del neo ministro dell'Interno sugli stranieri: "Sa ministro in galera ho conosciuto molte persone straniere e sa ministro non tutti erano colpevoli o delinquenti".

Dal 15 maggio scorso, Corona ha potuto tornare a svolgere la propria attivita' lavorativa nell'ambito dell'affidamento terapeutico a cui e' sottoposto e, dato che "l'elemento pubblicitario e mediatico e' una componente essenziale della" sua "peculiare attivita'", come ha scritto il giudice della Sorveglianza, anche ad "utilizzare i social network" e a rilasciare interviste. In prima istanza, il pg ha chiesto di riaprire il dibattimento con l'ascolto di due testimoni: Geraldine Daru', che accuso' l'ex agente fotografico sui circa 2,6 milioni trovati in un controsoffitto e in Austria e Francesca Persi, coimputata e per la quale ha chiesto 1 anno e 7 mesi. Il processo e' stato aggiornato al 21 settembre per le dichiarazioni spontanee dell'imputato.

Altre Notizie