Giovedi, 21 Giugno, 2018

Guida autonoma, FCA amplia la partnership con Waymo

Fca        
          +CLICCA PER INGRANDIRE Fca +CLICCA PER INGRANDIRE
Remigio Civitarese | 03 Giugno, 2018, 15:47

E' notizia di qualche ora fa che Fiat Chrysler Automobiles (FCA) ha siglato una partnership con Waymo che andrà ad ampliare la precedente e vedrà l'aggiunta di 62.000 vetture Chrysler a guida autonoma alla flotta della compagnia di Google, entro la fine dell'anno.

"FCA è impegnata a rendere disponibili ai propri clienti le tecnologie di guida autonoma in modo sicuro, efficiente e realistico", ha dichiarato Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fca, sottolineando che "collaborazioni strategiche quale quella che abbiamo con Waymo contribuiranno a favorire lo sviluppo di tecnologie innovative". E se da un lato FCA beneficerà di questo, dall'altra parte l'accordo raggiunto da Waymo non prevede l'esclusiva, e questo potrebbe consentire all'azienda di Mountain View di siglare accordi anche con altri colossi dell'auto fornendo l'accesso alla sua tecnologia per la guida autonoma. Attualmente Waymo è l'unica società ad avere una flotta di vetture a guida totalmente autonoma, senza pilota, sulle strade pubbliche. Per l'occasione, le due aziende discuteranno anche sull'impiego di questi veicoli e su una possibile concessione di licenze delle tecnologie self-driving in un veicolo di produzione FCA disponibile sul mercato. Entro il 2018 lancerà il primo servizio al mondo di trasporto a guida autonoma.

Da anni si parla dei sistemi di guida autonoma, passando dai progetti iniziali a vere e proprie auto dotate di tecnologie che consentono alle automobili di muoversi da sole, senza bisogno del controllo di un essere umano. Fca ha deciso di portare avanti diverse collaborazioni per cercare di esplorare le diverse aree, ma l'obiettivo di essere i primi a regalare agli automobilisti le auto a guida autonoma è più vivo che mai.

L'annuncio della prossima collaborazione tra le due società potrebbe risollevare un po' le sorti di una divisione Chrysler in difficoltà.

Altre Notizie