Giovedi, 21 Giugno, 2018

Disoccupazione aprile stabile all'11,2%

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE
Remigio Civitarese | 02 Giugno, 2018, 20:26

Tasso di disoccupazionestabile all'11,2% ad aprile. Per il secondo mese consecutivo cresce l'occupazione tra gli indipendenti oltre che tra i dipendenti a termine. A maggio inoltre i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona aumentano dello 0,8% su base mensile e dell'1,9% su base annua, in accelerazione da +1,2% registrato ad aprile.

Dopo i livelli massimi della fine del 2014, la disoccupazione è insomma tornata sui livelli della seconda metà del 2012, in un contesto di prosecuzione del calo dell'inattività, che tocca negli ultimi mesi il minimo storico. Ma veniamo ai numeri.

Ad aprile l'Istat ha conteggiato 64mila occupati in più rispetto al mese di marzo; si tratta essenzialmente di donne (+52mila unità), lavoratori over 35 anni (è una primissima inversione di tendenza), autonomi, che si sono riaffacciati nel mercato del lavoro, per effetto anche della lenta ripresa in atto, seppur con rapporti (o incarichi professionali) "a termine".

La crescita congiunturale dell'occupazione interessa tutte le classi di età, eccetto per i 25-34enni. Continua la ripresa degli indipendenti (+60 mila), e sono sempre in aumento i dipendenti a termine (+41 mila), con la parallela diminuzione dei permanenti (-37 mila). Il tasso di occupazione è salito di 0,1 punti percentuali al 58,4%, mentre la stima degli occupati ha registrato una variazione positiva dello 0,3%, il tutto rispetto al mese di marzo. Nei dodici mesi il numero di disoccupati è salito di un più marcato +0,8%, corrispondente a 24.000 italiani.

Ad aprile il tasso di disoccupazione resta stabile all'11,2%. Il tasso di inattività scende al 34% (meno 0,2 punti percentuali rispetto a marzo). Nel periodo febbraio-aprile 2018 l'Istat stima una crescita degli occupati dello 0,3% rispetto al trimestre precedente (+67 mila). Su base annua anche continua l'aumento degli occupati (+0,9%, +215 mila). La crescita della disoccupazione si concentra tra gli uomini, distribuendosi in tutte le classi di età ad eccezione dei 35-49enni. Crescono soprattutto gli occupati ultracinquantenni (più 328 mila) e i giovani 15-24enni (più 78 mila) mentre calano gli occupati tra i 25 e i 49 anni (meno 191 mila).

Altre Notizie