Domenica, 27 Mag, 2018

Atletico, Gabi: "L'Europa League una m***a? Ho cambiato idea..."

Finale con vista Champions MARSIGLIA ATLETICO MADRID – Simeone sposta la chiesa a Garcia: Europa League agli spagnoli
Elettra Stolfi | 18 Mag, 2018, 03:44

L'Atletico Madrid era la favorita dei pronostici e non ha deluso le aspettative, i colchoneros hanno asfaltato l'Olympique Marsiglia che non disputava una finale europea dal 2004 e ha pagato l'inesperienza dei suoi interpreti.

Su Griezmann, stella della squadra e autore di una doppietta al Marsiglia, dice: "Vedremo cosa deciderà - dice Simeone -, ha dimostrato in questi anni che giocatore è". L'OM, già in difficoltà, si è ritrovata a fare i conti con l'uscita dal campo di Dimitri Payet, l'uomo di maggior talento che si è presentato all'appuntamento di Lione in precarie condizioni fisiche, il numero 10 di Garcia ha cercato di tenere duro ma non aveva alcun senso rimanere in campo col freno a mano tirato e a malincuore ha alzato bandiera bianca, lasciando il terreno di gioco in lacrime e con il timore di restare escluso dai 23 selezionati dal ct francese Deschamps.

Partita dominata dai Colchoneros per quasi tutti i 90 minuti.

Solo gli stupidi non cambiano idea, e Gabi è tutt'altro che uno stupido.

A differenza del Marsiglia, l'Atletico Madrid sta avendo le sue soddisfazioni anche in campionato: manca soltanto un punto per avere matematicamente il secondo posto nella Liga.

Al 69' Griezmann da calcio piazzato, crossa forte e teso in area di rigore e Saul di testa manda di poco a lato. All'80 è proprio il centravanti greco ad avere la prima vera palla gol per i francesi. All'80' la reazione francese con il neo entrato Mitroglou, che stacca bene di testa ma trova solamente il palo alla destra di Oblak.

C'è un Atletico Madrid prima di Diego Pablo Simeone. Finisce la partita e Simeone esplode di gioia in tribuna, esulta tutto il pubblico spagnolo e l'Atletico Madrid sconfigge 3-0 il Marsiglia di Rudi Garcia. Per il Cholo si tratta del 6° titolo conquistato da quando è arrivato in Spagna e della seconda Europa League (la prima arrivò nella stagione 2011/12).

Altre Notizie