Domenica, 27 Mag, 2018

Ancora un'aggressione ai danni di un infermiere, succede al Civico

Rufina Vignone | 18 Mag, 2018, 09:50

Nuovo episodio di violenza in un ospedale siciliano.

Ancora aggressioni "sanitarie": a Palermo, all'ospedale Civico, nel reparto di Oncologia medica, un infermiere ha negato l'accesso ad un familiare di un paziente fuori dall'orario di visita alle ore 19:30. Dopo aver sferrato un pugno al volto all'infermiere, che ha dovuto ricorrere alle cure mediche, l'aggressore si è dato alla fuga. Prima le urla poi il pugno al volto, scagliato davanti a un bambino, che era tenuto per mano dall'uomo andato in escandescenza. La polizia sta tentanto di risalire all'identità dell'aggressore. "È fondamentale che l'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, attui le misure da lui annunciate per garantire la sicurezza negli ospedali e nei presidi sanitari locali".

"Questa aggressione, l'ennesima, subita da parte del personale sanitario dell'ospedale Civico conferma la necessità e l'urgenza - dichiara il sindaco Orlando - delle misure annunciate dal governo regionale e dall'assessore Ruggero Razza per garantire che gli operatori della sanità pubblica siciliana possano lavorare in condizioni di sicurezza". L'aggressione è avvenuta ieri sera.

Altre Notizie