Domenica, 27 Mag, 2018

Usa, esplosione su vulcano Kilauea alle Hawaii: abitanti in fuga

Dal vulcano alle Hawaii continua a uscire un sacco di cenere L'enorme colonna di fumo del vulcano Kilauea. Le immagini dalle Hawaii
Rufina Vignone | 17 Mag, 2018, 23:20

Cenere, detriti e una colonna nera che ha raggiunto un altezza di oltre 9 chilometri.

Da due settimane si registra una intensa attività del vulcano, con l'apertura di almeno 12 crepe lungo il versante orientale del cratere che continua ad eruttare lava nell'area circostante.

La grande esplosione del vulcano Kilauea, nelle Hawaii, avvenuta all'alba di oggi (le 5 ore locali), ha portato a far scattare l'allarme in riferimento ai voli aerei in quanto la zona attualmente sarebbe impraticabile.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Al momento sono state distrutte 26 abitazioni e un'altra decina di edifici. In centinaia hanno già lasciato le proprie abitazioni soprattutto quelle che si trovano nei pressi dell'Hawaii Volcanoes National Park, chiuso lo scorso 11 maggio in via precauzionale. L'esplosione è stata preceduta da una serie di terremoti.

Secondo gli esperti l'esplosione non dovrebbe avere conseguenze mortali, a patto che i residenti stiano lontano dal parco nazionale. Secondo i geologi l'esplosione sul Kilauea potrebbe liberare il vapore intrappolato dall'acqua sotterranea, come una sorta di gigantesca pentola a pressione.

Il vulcano Kilauea è uno dei più attivi del mondo e uno dei cinque su Big Island, la più grande isola dell'arcipelago delle Hawaii. La colonna di cenere rappresenta un pericolo per il traffico aereo perché potrebbe estendersi fino a 20 km dal cratere.

Intanto l'attività vulcanica che sta interessano l'isola delle Hawaii dal 3 maggio ha già causato danni milionari al turismo.

Altre Notizie