Domenica, 27 Mag, 2018

Ilva: muore operaio di 35 anni

Incidenti sul lavoro muore un operaio all'Ilva di Taranto Ilva, infortuno al quarto sporgente. Muore operaio dell'appalto
Rufina Vignone | 17 Mag, 2018, 12:00

Aveva 28 anni, era un dipendente dell'impresa appaltatrice Ferplast, e dopo l'incidente di cui è stato vittima le sue condizioni erano apparse immediatamente molto gravi: vani sono risultati i tentativi di rianimarlo messi in atto prima dai suoi colleghi, poi dal personale sanitario. Da una prima ricostruzione, durante il cambio turno, sembra che un cavo sia saltato in fase di ancoraggio dalla macchina scaricatrice Dm6. Sul posto anche vigili del fuoco, carabinieri, Guardia di finanza e ispettori del lavoro.

Il lavoratore stava infatti provvedendo ad un cambio fune in una delle gru che si trovano al porto nella cosiddetta area Ima, quella degli impianti marittimi, gru che serve per scaricare minerali utili alla produzione dell'acciaio.

Ancora una tragedia sul lavoro, l'ennesima di quello che appare un anno disgraziato.

A riferire sull'incidente sarebbero state fonti sindacali. Contestualmente chiedono al Prefetto di Taranto una celere convocazione per rappresentare la grave e non più sostenibile situazione.

I sindacati hanno proclamato lo sciopero immediato, che inizierà alle 11 di giovedì e terminerà venerdì mattina per "richiamare con forze le precarie condizioni in cui vivono i lavoratori delle aziende dell'appalto e dell'indotto Ilva - scrivono in una nota unitaria Fiom-Cgil, Fim-Cisl, Uilm e Usb - che alle continue tensioni di precarietà, mancanza di stipendi, incertezza sul futuro, aggiungono anche minori condizioni di sicurezza".

Altre Notizie