Domenica, 27 Mag, 2018

Ilva: morte operaio, dura reazione dei sindacati

Incidente sul lavoro oggi, Ilva: muore giovane operaio di 28 anni Ilva, operaio di 28 anni muore travolto da una fune
Rufina Vignone | 17 Mag, 2018, 12:40

Ancora una morte bianca all'Ilva di Taranto.

E' morto l'operaio di circa 35 anni dell'impresa appaltatrice Ferplast vittima di un infortunio sul lavoro accaduto questa mattina all'Ilva di Taranto. Un colpo violentissimo che non gli ha dato alcuno scampo e che ha reso inutili i tentativi di rianimazione da parte dei sanitari del 118. L'Ilva esprime "profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia di Angelo Fuggiano e a tutti i suoi cari".

Incidente sul lavoro oggi, Ilva: muore giovane operaio di 28 anni

Il lavoratore stava infatti provvedendo ad un cambio fune in una delle gru che si trovano al porto nella cosiddetta area Ima, quella degli impianti marittimi, gru che serve per scaricare minerali utili alla produzione dell'acciaio. Le segreterie territoriale Fim, Fiom, Uilm e Usb di Taranto hanno proclamato lo sciopero dei dipendenti diretti e dell'appalto dalle 11 di giovedì fino a tutto il primo turno di venerdì. "Si tratta di funi molto pesanti ed e' evidente che anche se si e' colpiti di striscio, le conseguenze sono molto gravi". Nel corso degli ultimi mesi, aggiungono le organizzazioni sindacali, "sono stati consumati più scioperi (l'ultimo il 30 aprile) per denunciare le condizioni di sicurezza carenti, generate anche da una serie di mancanze organizzative, assenza di investimenti e manutenzioni più volte denunciati, e oggi l'ennesimo inaccettabile episodio". "Stiamo cercando di capire meglio cosa è accaduto". Contestualmente, i sindacati chiedono al prefetto Donato Cafagna "una celere convocazione per rappresentare la grave e oramai non più sostenibile situazione".

Altre Notizie