Domenica, 27 Mag, 2018

Gaza, Turchia invita console Israele a Istanbul a lasciare Paese

Scontri a Gaza, neonata palestinese di 8 mesi tra le 59 vittime Gaza, tra le vittime anche una neonata a causa di gas lacrimogeni
Rufina Vignone | 17 Mag, 2018, 00:39

"A soli 8 mesi dalla sua nascita è stata uccisa dal gas lacrimogeno lanciato da un drone israeliano ieri, durante le proteste al confine fra la striscia di Gaza e Israele", scrive Filippo su Facebook. Dal canto suo Netanyahu ha parlato di operazione terroristica riferendosi alla mobilitazione indetta da Hamas per manifestare contro il trasferimento dell'ambasciata americana a Gerusalemme. "Mentre Hamas non deve usare le proteste per mettere bombe e compiere atti provocatori". Gli ospedali riferiscono che le forniture mediche, i farmaci e le attrezzature essenziali sono già finiti e serve garantire non solo aiuti umanitari, ma un accesso rapido e senza impedimenti alle cure mediche per i feriti.

D'altra canto, il governo palestinese ha detto di apprezzare la posizione della capa degli esteri della Ue Federica Mogherini che "non avrebbe consentito ad alcun paese di lasciare la politica europea su Gerusalemme, sottolineando l'importanza dell'impegno di tutti gli stati dell'Unione alle risoluzioni Onu e alle leggi internazionali sullo status della città di Gerusalemme". Di capire - annota Di Segni - che i nostri figli non saranno mai e poi mai venduti per una manciata di dollari a seminare odio e morte, ma cresciuti con l'amore per una terra coltivata con fatica e resi partecipi delle più belle celebrazioni internazionali.

FRANCIA Il presidente francese Emmanuel Macron ha condannato "le violenze delle forze armate israeliane contro i manifestanti" in un colloquio telefonico con Abu Mazen e il re giordano Abdullah II.

"Hamas ha commesso crimini di guerra non solo contro i civili israeliani ma anche contro il suo stesso popolo, trasformandoli in scudi umani per il suo cinico guadagno", ha aggiunto.

Il Belgio ha convocato l'ambasciatore d'Israele, Simona Frankel, dopo l'intervista choc rilasciata stamattina in cui la diplomatica ha affermato che le 55 vittime degli scontri a Gaza erano tutti terroristi. "Nessuno", ha detto durante la riunione di emergenza del Consiglio di Sicurezza. Lo riferisce il portavoce del ministero della Sanità a Gaza, precisando che l'ultima vittima è un uomo di 30 anni deceduto in ospedale per le ferite riportate.

Naturalmente quanto accaduto ha suscitato le reazioni diverse dei leader mondiali. "Leggi i 10 comandamenti". La priorità è "fermare questo massacro" e l'Europa deve giocare un ruolo attivo, perché l'odio che Israele e Usa stanno attirando potrebbe colpire proprio il Vecchio Continenti in termini di migrazioni e terrorismo.

Altre Notizie