Sabato, 26 Mag, 2018

È stata scoperta la molecola in grado di curare il raffreddore

Raffreddore molecola Trovata la molecola capace di vincere il raffreddore, ma per i test bisogna attendere
Irmina Pasquarelli | 15 Mag, 2018, 16:21

I primi test, pubblicati sulla rivista Nature Chemistry, sono stati condotti su cellule umane e hanno mostrano la capacità della sostanza scoperta di impedire al virus di invadere le cellule. Oltre a ciò, i virus del raffreddore sono molto 'intelligenti' e si modificano continuamente - rendendo vani i tentativi tradizionali di contrastarli. Se infatti il composto risulterà efficace sui topi, allora bisognerà dimostrarne la sicurezza. "Attualmente non esistono trattamenti contro il virus del raffreddore e questa è la prima molecola capace di contrastarlo", ha aggiunto. In più, si tratta di virus che si evolvono rapidamente, il che significa che possono rapidamente sviluppare resistenza ai farmaci. Per questi motivi la maggior parte dei rimedi contro il raffreddore si basa sul trattamento dei sintomi dell'infezione - naso che cola, mal di gola e febbre - piuttosto che sulla lotta al virus stesso. Un primo passo avanti che fa sperare gli autori della ricerca, i quali ora puntano ad approdare ai test sugli animali e poi sull'uomo.

I rinovirus sono la causa più frequente del raffreddore comune, patologia 'innocente' per quanto fastidiosa tra i soggetti in buona salute ma anche può portare a riacutizzazioni di asma, BPCO e fibrosi cistica nelle persone affette da queste patologie. Non solo: l'avere come target una proteina umana, e non il virus stesso, renderebbe altamente improbabile la comparsa di virus resistenti. I ricercatori hanno invece dimostrato nei test in vitro che la nuova molecola ha completamente bloccato diversi ceppi del virus del raffreddore senza colpire le cellule umane. "Quindi si potrà passare ai primi test sugli umani, ma - ha rilevato il ricercatore - ci vorranno molti anni".

Si tratterebbe, inoltre, di un medicinale che non avrebbe effetti collaterali tossici. La ricerca ha coinvolto anche i laboratori di Roberto Solari e Seb Johnston dell'Imperial's National Heart & Lung Institute, e ha visto la collaborazione di Aurelie Mousnier (Imperial e Queen's University di Belfast), dei biologi strutturali dell'University of York e di colleghi del Pirbright Institute. Ma oggi il team di ricerca dell'Imperial College London si è impegnato per trovare una cura efficace contro il raffreddore, individuando in laboratorio un potenziale candidato nella molecola dalla sigla Imp-1088. Andy Bell che ha inventato il Viagra quando era un ricercatore alla Pfizer. Analizzando grandi librerie di composti, ne hanno trovati due che funzionavano meglio insieme.

Altre Notizie