Domenica, 27 Mag, 2018

E' attiva "YouPol" la app della polizia per segnalare bullismo e droga

Conferenza stampa Conferenza stampa
Rufina Vignone | 15 Mag, 2018, 15:39

Utilizzare questo strumento è molto semplice, basta effettuare una chiamata d'emergenza alla centrale operativa della proprio città attraverso il pulsante rosso che si trova sullo schermo.

Dati alla mano, dall'avvio del progetto ad oggi, i download effettuati sono stati più di 118mila, le segnalazioni per casi di bullismo 1.152, quelle per uso di sostanze stupefacenti 2.132, per un totale di circa 3.283 segnalazioni giunte in Questura solo attraverso l'uso di YouPol. Vietato l'uso distorto: la Polizia è in grado di risalire all'utente. "Iniziativa utile per soddisfare i bisogni e le aspettative dei cittadini, per migliorare la qualità della convivenza civile e assicurare l'ordinato svolgimento del vivere quotidiano".

"Consentono in tempo reale di avere la localizzazione del segnalante e degli allegati che ci dà in tempo reale, foto e video". La segnalazione può avvenire sia loggandosi alla app, e fornendo quindi le proprie generalità per essere poi magari ricontattati dagli agenti, sia in forma anonima.

Polizia di Stato sempre più tecnologica. "A volte è difficile segnalare certi episodi e avere uno strumento che consente di farlo in modo anonimo può rappresentare un primo passo verso quell'assunzione di responsabilità che auspichiamo diventi un patrimonio comune dei nostri giovani".

L'applicazione è dedicata per due canali, bullismo e stupefacenti. "Questa app permette di segnalare queste situazioni critiche". "Per quanto riguarda tutti gli altri ambiti la telefonata al 112 è sufficiente per fare attivare il meccanismo della Polizia". Un gioco da ragazzi, pensata per i giovani, ma aperta a ogni cittadino, allo scopo di renderli più consapevoli e partecipi del sistema di sicurezza.

È una applicazione che ha avuto già un grande successo nei capoluogo di Regione nei quale è stata lanciata inizialmente.

Altre Notizie