Domenica, 27 Mag, 2018

Milan. Per l'Europa decisiva la sfida a Cagliari

Strega, ricordi Pairetto? Ora Gasperini lo accusa: “Mi ha minacciato” Serie A 37a giornata, Atalanta – Milan: probabili formazioni, precedenti e dichiarazioni
Elettra Stolfi | 14 Mag, 2018, 19:11

Atalanta-Milan è il primo posticipo nella 37esima giornata di Serie A, e una delicatissima sfida diretta per l'Europa League: si gioca alle ore 18:00 di domenica 13 maggio. "Questa è quella che non ti lascia più appelli, perché da questa scopriremo poi quanto sarà pesante quella di Cagliari".

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Locatelli, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu. Lo dimostrano le prime due occasioni della partita: un contropiede orchestrato da Barrow che Castagne non sfrutta e un primo tentativo rossonero di far male a Berisha, con una conclusione dalla lunghissima distanza affidata a Suso. L'Atalanta si è fatta sentire dalle parti di Donnarumma al minuto 19' con Barrow, tiro da posizione defilata deviato da Gosens. A Bergamo finisce 1-1 dopo un match intensissimo.

Al 37' si è infortunato alla schiena Biglia dopo un contatto con il Papu Gòmez, entrambi compagni di Nazionale. "Inoltre, aggiungo che per me e per la società è fondamentale che i giocatori non si rivolgano agli arbitri in modo maleducato". Personalmente per me è una macchia indelebile, che mi umilia. Al 60′ passa il Milan.

Giacomo Bonaventura, ex della partita, ha segnato la prima doppietta con il Milan in A proprio contro l'Atalanta (maggio 2015); il fantasista ha già eguagliato quest'anno il suo record di marcature in una singola stagione in A (sette). Espulso dopo pochi minuti Toloi con il difensore brasiliano reo di aver applaudito l'arbitro dopo un fallo fischiato ai suoi danni. La partita per il Milan sembra essere in discesa ma, a causa di un eccesso di protagonismo dell'arbitro, viene estratto il rosso anche per Montolivo per un'entrata dura - da giallo - su Gomez.

Pareggio al cardiopalma a Bergamo fra Atalanta e Milan, con un 1-1 di rara intensità. Schiacciato dalla foga atalantina, l'undici milanista ha retto fino al 92esimo quando Masiello (con la complicità di Donnarumma) ha pareggiato con un colpo di testa ravvicinato.

Altre Notizie