Lunedi, 18 Giugno, 2018

Padova, due operai ustionati da acciaio incandescente: uno è grave

Chi sono e come stanno gli operai colpiti dall’acciaio fuso a Padova Maxi incendio alla Acciaierie Venete, colata bollente investe quattro operai
Rufina Vignone | 13 Mag, 2018, 15:23

Quattro operai sono rimasti ustionati in un incidente avvenuto all'interno delle Acciaierie Venete, a Padova.

Le squadre sono accorse nel reparto fonderia per lo spegnimento del fuoco innescato dalla fuoriuscita incontrollata di acciaio fuso da un contenitore che si è rotto durante uno spostamento investendo il personale. Due sono ricoverati ora nei centri ospedalieri di Cesena e Padova mentre un terzo presenta ustioni sul 70% del corpo ed è gravissimo ricoverato a Verona; il quarto operaio colpito dalla colata incandescente è rimasto per fortuna meno grave del previsto e si trova in questo momento all'ospedale Sant'Antonio di Padova per accertamenti e trattamenti di primo soccorso. Sul posto anche ambulanze e l'elisoccorso del Suem. Tre sono molto gravi: Bratu Marian, nato in Romania e residente a Cadoneghe, è stato portato in elicottero al centro grandi ustionati di Cesena. L'incidente si sarebbe verificato a causa della rottura di alcuni supporti che sostengono i tubi nei quali scorre l'acciaio allo stato liquido. Sono ora in corso le operazioni di messa in sicurezza del reparto. I loro colleghi sono in presidio fuori dall'azienda.

Altre Notizie