Sabato, 26 Mag, 2018

Carlotto alla Rai è un caso politico. "È un condannato"

Lo scrittore Massimo Carlotto condannato per omicidio (e poi graziato) condurrà un programma Rai dedicato ai serial killer Massimo Carlotto, lo scrittore accusato di omicidio approda in Rai
Zaira Scannapieco | 13 Mag, 2018, 02:24

24 puntate ispirate ai crimini di veri serial killer introdotte da Massimo Carlotto, apprezzato giallista e scrittore noir il cui passato sta destando qualche perplessità presso l'opinione pubblica. Dopo sei, venne graziato dal presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, tornò in libertà ed è stato riabilitato. La 24enne fu ritrovata all'interno della sua abitazione padovana, seminuda, massacrata con ben 59 coltellate. Per il presidente del Consiglio Regionale del Veneto, Roberto Ciambetti, la decisione della RAI è "folle" e "agghiacciante".

Carlotto è stato infatti condannato a 18 anni di reclusione perchè riconosciuto colpevole dell'omicidio della sua fidanzata Margherita Magello. L'uomo, durante il processo, scappò prima in Francia, poi in Spagna e infine in Messico, da dove venne estradato. Il provvedimento del Quirinale estinse la pena e riabilitò il giallista. Massimo Carlotto; pur avendo ottenuto la riabilitazione politica e civile dal Tribunale di Cagliari nel 2004, se hanno valutato l'inopportunità di avere un condannato per omicidio alla conduzione di un programma del servizio pubblico sui serial killer; se sono a conoscenza anche del sostegno morale che il sig.

Altre Notizie