Lunedi, 18 Giugno, 2018

Israele ha attaccato la Siria un'ora dopo la fine dell'accordo Usa-Iran

Nuovo attacco di Israele contro la Siria. La difesa aerea siriana intercetta e distrugge 2 missili israeliani Israele ha attaccato la Siria un'ora dopo la fine dell'accordo Usa-Iran
Rufina Vignone | 09 Mag, 2018, 12:21

L'avviso è stato rilasciato pochi minuti prima dell'inizio del discorso di Trump.

Il 26 aprile, il ministro della Difesa israeliano Avigdor Lieberman ha dichiarato che il suo Paese avrebbe attaccato qualsiasi "base militare" dell'Iran in Siria, in particolare nella regione del Golan, al confine con Israele.

Esplosioni sono state avvertite nella zona sud di Damasco. L'attacco è avvenuto nella campagna di Kisweh e secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, il raid ha colpito "un deposito di armi di Hezbollah e degli iraniani".

La decisione del presidente americano Donald Trump di uscire dall'accordo sul nucleare iraniano ha dato il via ad una nuova escalation di tensione in Siria, dove Israele e Iran continuano la loro guerra. Inoltre è stato richiamato in servizio un piccolo contingente di riservisti, "a causa delle irregolari attività delle forze iraniane in Siria".

Le mosse israeliane arrivano dopo giorni di progressivo e crescente allarme, dopo le minacce giunte da Teheran su un'imminente ritorsione per gli attacchi, attribuiti allo Stato ebraico, contro le postazioni iraniane in Siria. Hanno solo risposto agli attacchi di Israele. La missione ha anche avvisato il proprio personale di "monitorare i giornali locali e di restare aggiornati sulle disposizioni di emergenza del Fronte del Comando interno".

Altre Notizie