Domenica, 27 Mag, 2018

Tim, Elliott: dialogo costruttivo, valutiamo su rete e dividendo

TIM, fiato sospeso alla vigilia dell'assemblea Tim, Elliott conquista il cda, Vivendi perde la maggioranza
Remigio Civitarese | 08 Mag, 2018, 07:33

Pochi minuti fa l'assemblea degli azionisti di TIM, sotto la presidenza di Franco Bernabè, si è espressa a favore del Fondo statunitense con il 49,84% dei voti.

Con il 49,8% dei voti ha vinto in assemblea dei soci la lista del fondo americano Elliott. È quanto risulta dall'esito delll'assemblea.

"Ora è una vera public company". Per Elliott entrano in cda Fulvio Conti, Alfredo Altavilla, Massimo Ferrari, Paola Giannotti de Ponti, Luigi Gubitosi, Paola Bonomo, Maria Elena Cappello, Lucia Morselli, Dante Roscini e Rocco Sabelli.

Il fondo di Paul Singer ha affermato poi di essere pronto ad avviare un dialogo costruttivo, in attesa che il prossimo Cda della telco esamini le varie proposte di creazione di valore avanzate da Elliott stessa, incluso "il ritorno della cedola al momento opportuno", nonché la valutazione di "possibili alternative riguardanti Netco in seguito alla separazione legale" e "la possibile conversione delle azioni di risparmio" in titoli ordinari. Elliott continua a supportare pienamente l'amministratore delegato Genish e l'intero team di gestione, afferma, ed è pienamente in linea con il business plan di Genish. Per Vivendi Amos Genish, Arnaud de Puyfontaine, Marella Moretti, Michele Valensise e Giuseppina Capaldo.

Oltre alla nota, per Vivendi si è espresso anche Simon Gillham, direttore della comunicazione del gruppo francese che ha definito il successo di Elliott una vittoria non "decisa dal mercato" ma "dal fatto che la controllata dal governo Cdp ha votato per un hedge fund americano invece che per un socio di lungo termine industriale".

Vivendi si trova ora in una posizione molto scomoda: possiede ancora la maggior parte delle quote e controlla la carica di CEO - che è slegata dal consiglio di amministrazione - ma ha perso il controllo del cda, che verosimilmente indirizzerà la società in un'altra direzione da quella presa negli ultimi tempi.

Il nuovo board si riunisce per le prima volta questo pomeriggio a Roma alle 17 per scegliere Fulvio Conti presidente e, a meno di sorprese, affidare le deleghe di ad a Genish che in una lettera accorata mette in chiaro al top management del gruppo che il piano industriale non cambia e confida nel loro pieno appoggio.

Il titolo TIM ha chiuso con una decisa impennata in Borsa con le quotazioni in rialzo del 2,15% a 0,85 euro.

Altre Notizie