Domenica, 27 Mag, 2018

Nestlè-Starbucks: storico accordo da $7 miliardi

US-RACE-POLICE-STARBUCKS Nestlé venderà prodotti Starbucks, affare da 7,15 miliardi
Remigio Civitarese | 07 Mag, 2018, 13:53

Il colosso agroalimentare svizzero Nestle' ha raggiunto un accordo con la catena di caffetterie Usa Starbucks per vendere i suoi prodotti.

Sulla base dell'intesa, circa 500 dipendenti Starbucks entreranno a far parte di Nestlé per guidare le prestazioni del business e l'espansione globale.

L'accordo dovrebbe rafforzare Nestlé in particolare sul mercato dell'America del Nord.Buona la reazione dei mercati con Nestlè che guadagna lo 0,55% a Zurigo, mentre Starbucks ha chiuso venerdì 4 maggio in rialzo del 2,76%. Escluse ovviamente anche le vendite dei prodotti all'interno degli Starbucks.

L'accordo riguarda giro d'affari di circa due miliardi di dollari l'anno. "Questa alleanza globale per il caffè - ha dichiarato Kevin Johnson, presidente e CEO di Starbucks - porterà l'esperienza Starbucks nelle case di milioni di persone in tutto il mondo attraverso la portata e la reputazione di Nestlé". "Questo storico accordo è parte dei nostri sforzi in corso per concentrarsi ed evolvere la nostra attività per soddisfare le mutevoli esigenze dei consumatori, e siamo orgogliosi di lavorare al fianco di un'azienda impegnata per i nostri valori condivisi". Le operazioni continueranno a svolgersi a Seattle. "Questa transazione segna una tappa importante per il nostro business del caffè, il settore a più alta crescita di Nestlé", ha commentato Mark Schneider, amministratore delegato di Nestlé. Nel perimetro - oltre alle attività fisse (che vuol dire anche i locali Starbucks) - non sono incluse neppure le bevende 'ready to drink', quelle vendute in forma già preparata e pronta al consumo. "Con Starbucks, Nescafé e Nespresso riuniamo tre marchi iconici nel mondo del caffè, siamo lieti di avere Starbucks come nostro partner, entrambe le società hanno la vera passione per il caffè eccezionale e sono orgogliose di essere riconosciute come leader globali per la loro responsabilità e approvvigionamento sostenibile di caffè; è un grande giorno per gli amanti del caffè in tutto il mondo".

L'operazione dovrà essere approvata dalle autorità di controllo e sarà finalizzata quest'anno. Starbucks, invece, utilizzerà i proventi dall'accordo derivanti per proseguire il programma di buyback di azioni proprie.

Altre Notizie