Domenica, 27 Mag, 2018

Musk: "Le domande degli analisti sono noiose". Tesla crolla in borsa

Tesla fuori dal tunnel, la svolta è vicina Elon Musk fa polemica con gli analisti mentre Tesla registra perdite record
Remigio Civitarese | 05 Mag, 2018, 23:17

Le sole rassicurazioni di Elon Musk non bastano.

Il primo a essere criticato per le sue domande è stato Toni Sacconaghi, analista di Sanford C Bernstein & Co, che ha incalzato Musk sulle spese di Tesla.

Occorre tener conto, per i più maliziosi, che già nei mesi scorsi, quando cioè sul Web iniziarono a circolare le prime immagini di Tesla Semi, i vertici Nikola avrebbero chiesto all'azienda di Elon Musk di rinviare la presentazione del truck elettrico: e ciò, proprio a cause delle evidenti somiglianze.

Fuori dal tunnel. Ha archiviato il primo trimestre con perdite nette record pari a 784,6 milioni di dollari Tesla ma con ricavi in aumento a 3,4 miliardi. In realtà entrambi i dati sono migliori delle previsioni.

Nella conference call Musk ha dedicato ben 23 minuti alle domande di un investitore di Tesla di 25 anni, Galileo Russell, proprietario di un canale YouTube specializzato in investimenti. Tra ritardi di produzione e triemstrale in rosso una causa non poteva arrivare in un momento peggiore, vedremo se questa ultima batosta farà vacillare il proverbiale ottimismo no-matter-what di Musk. Per contro Musk ha mostrato di gradire molto le sue domande.

Il mercato non se l'è bevuta, tanto che il titolo ha continuato a perdere terreno, anche se venerdì ha in parte recuperato: i 385 dollari per azione toccati lo scorso settembre sono tuttavia ormai un pallido ricordo col titolo che oscilla attorno a 290 dollari per azione, mentre la capitalizzazione è scivolata sotto i 50 miliardi di dollari, rispetto agli oltre 65 miliardi toccati sette mesi or sono. Solo dopo si scoprì che il management aveva realizzato un incredibile serie di falsi in bilancio. "Scusate le vostre sono troppo monotone e mi stanno uccidendo".

E' nel mirino di un'inchiesta federale Usa per un incidente mortale sulla Model X con l'Autopilot, il suo sistema di guida autonoma, e ha richiamato 123.000 berline Model S la scorsa settimana.

Ma oramai la frittata era fatta e gli interrogativi fra analisti e banchieri hanno incominciato a ad aggiungersi uno sull'altro. L'azienda di Elon Musk, secondo l'accusa, si sarebbe appropriata di alcuni brevetti depositati da Nikola Motors.

Altre Notizie