Domenica, 27 Mag, 2018

Ruggito del Frosinone, ad Avellino un colpo per la A

Avellino, ecco i convocati e la probabile formazione di Foscarini Calcio Avellino, con i ciociari Foscarini punta su Vajushi: le probabili formazioni
Irmina Pasquarelli | 20 Aprile, 2018, 12:02

Siamo stati bravi, generosi ma un tantino ingenui. Non credo abbia influito la sostituzione di Vajushi.

Dalla bagarre per il secondo posto a quella per evitare la retrocessione visto che nei bassifondi della classifica torna a vincere la Pro Vercelli che, dopo due mesi, ritrova i tre punti battendo 3-1 il Pescara grazie alla fondamentale doppietta di Raicevic negli ultimi otto minuti di gara.

"Si perché i cambi erano preventivati". Queste partite, però, sfuggono ad ogni sorta di pronostico, ancor di più perchè la Ternana (in verità anche con l'allenatore precedente) ha dimostrato di essere viva e di volersela giocare alla pari con tutte senza pensare alla classifica e alle prospettive future. Sono fiducioso per il futuro perché vedo migliorare molti giocatori come Vajushi. La prestazione c'è stata, potevamo anche vincerla ma quando giochi contro le grandi squadre passi dalla possibile vittoria alla sconfitta senza neanche accorgertene. Ma é giusta la valutazione negativa perché abbiamo perso. La squadra ha un'idea di gioco e lo esprime.

AVELLINO ALLA RICERCA OSTINATA DEL GOL - "Ci siamo lasciati trascinare dall'andamento della partita". Chiudono il quadro della trentasettesima giornata Novara-Venezia e Pescara-Spezia, altre due partite da tripla che vedono impegnate quattro squadre che hanno troppo bisogno di punti. Frosinone che ha fatto valere il maggiore tasso tecnico in campo e che ha superato il Palermo bloccato dal Cittadella.

"Perciò parlo di ingenuità". Abbiamo avuto occasioni. Cercavamo la via del gol e forse dimenticando la fase difensiva. "Difesa? Non possiamo concedere occasioni al Frosinone che può sempre castigarti e, infatti, è successo".

Altre Notizie