Domenica, 22 Aprile, 2018

Trovato scheletro nel sotterraneo della Stazione centrale

Trovato uno scheletro a Milano vicino i documenti di un uomo scomparso nel'91   
                       
                
         Oggi alle 13:28 Trovato uno scheletro a Milano vicino i documenti di un uomo scomparso nel'91 Oggi alle 13:28
Rufina Vignone | 17 Aprile, 2018, 19:06

Questa la macabra scoperta fatta questa mattina a Milano da un senzatetto all'interno di un ex deposito ferroviario tra viale Lunigiana e via Sammartini, vicino alla stazione Centrale. Sebbene le condizioni dei resti non permettano di definirne il sesso, accanto è stato rinvenuto il documento di indentità di un uomo scomparso nel 1991: si tratta di un 75enne originario di Enna, affetto da problemi psichici, di cui si era persa ogni traccia. Lo scheletro aveva attorno a sè una quantità di bottiglie, una coperta, ma anche una patina nera che sembra fuliggine oppure un mix tra smog, muffa e umidità, sintomi dell'estrema povertà in cui era vissuto l'uomo.

È stata ritrovata nel corso delle ultime ore uno scheletro a Milano in un ex deposito ferroviario.

Lo ha scoperto, intorno alle 7, un clochard in cerca di riparo. Al momento non è comunque certo che i resti appartengano all'uomo, per averne certezza serviranno ulteriori analisi delle ossa.

Gli investigatori della polizia indagano per stabilire se i resti possano essere della persona scomparsa. Le sue ossa, hanno fatto sapere le autorità, erano leggermente disassemblate e sembra siano state bruciate da un incendio. La carta d'identità appartiene a Umberto Barresi, nato il 10 ottobre 1943, residente ad Aidone, in provincia di Enna, scomparso a Milano il 15 giugno 1991.

Secondo i primi accertamenti effettuati dal medico legale le ossa apparterrebbero a una persona "morta da diversi mesi" e coinciderebbero con l'età del 74enne riportata sul documento malconcio trovato a fianco dello scheletro.

Altre Notizie