Domenica, 22 Aprile, 2018

Rosolini, arrestato il deputato regionale siciliano Pippo Gennuso. Voto di scambio

L'accusa è voto di scambio. Coinvolti anche esponenti della criminalità. IN AGGIORNAMENTO L'accusa è voto di scambio. Coinvolti anche esponenti della criminalità. IN AGGIORNAMENTO
Rufina Vignone | 17 Aprile, 2018, 09:28

Sono andati a prelevare il deputato regionale Pippo Gennuso nella propria abitazione.

Voto di scambio. Questa l'accusa con la quale è stato arrestato, dai carabinieri, il parlamentare regionale siciliano Giuseppe Gennuso, 65 anni, della lista di centrodestra Popolari ed Autonomisti. Il provvedimento restrittivo è stato emesso dal Gip del Tribunale di Catania su richiesta della Direzione distrettuale antimafia etnea.

Ai domiciliari è anche Massimo Rubino, considerato un procacciatore di voti. "Il carcere è invece scattato per Francesco Giamblanco, genero del boss di Avola".

Gennuso, al suo quarto mandato elettorale, è stato portato nella caserma del Comando provinciale dei carabinieri; alle regionali di novembre ha ottenuto nel collegio di Siracusa oltre 6.500 preferenze. Nei giorni scorsi era stata chiesta l'archiviazione di un caso di tentata estorsione, che coinvolgeva quattro persone, ma il deputato figurava come parte lesa.

È quanto sostengono gli ispettori dell'assessorato regionale alla Salute nella relazione inviata al commissario dell'Asp di Siracusa, Salvatore Brugaletta, e all'assessore regionale Ruggero Razza.

Altre Notizie