Venerdì, 27 Aprile, 2018

Inter, Spalletti: "Oggi pochi scambi in velocità. Felice per la Roma"

Atalanta-Inter 0-0 LIVE Masiello vicino al vantaggio Atalanta-Inter 0-0 LIVE Masiello vicino al vantaggio
Elettra Stolfi | 17 Aprile, 2018, 00:41

Spalletti va dunque avanti per la sua strada, convinto delle possibilità della sua Inter: "Non mi preoccupa niente, che mi deve preoccupare?" Si cerca di vincere sempre, ma poi l'Atalanta gioca contro eh. Le occasioni da gol a noi le hanno risicate, l'Atalanta salta addosso a tutti, per cui c'è da giocare su qualche velo, qualche occasione dove deve venire fuori un tocco di qualità, queste così qui.

Come mai la sostituzione per Rafinha? "Noi abbiamo provato a fare uomo contro uomo accettando la condizione, poi è chiaro che viene a centrocampo a prendere palla, senza questi scambi non si arriva in area di rigore". Superficialità nel primo palleggio?

Cattiva interpretazione del nuovo schema?

LA PARTITA - "Nei primi 10′ hanno visto che eravamo a 5, se Cancelo rimaneva basso, Skriniar giocava basso su Barrow". Ci abbiamo messo un po' a capirlo ma poi ci siamo sistemati, loro ci hanno pressati perché sono forti e fanno della fisicità la loro arma migliore, aggredendoti. "Con l'appoggio dietro si creano gli spazi". All'inizio della partita nessuno faceva movimento per prendere palla, loro sulla trequarti giocavano con i due braccini, trovavano lo spazio per prendere la palla ed appoggiarla sulla prima punta.

Finisce con un pareggio l'anticipo serale della 32° giornata, un pareggio senza reti tra Atalanta e Inter che probabilmente lascia scontente entrambe le squadre. Poi iniziavamo le azioni in maniera troppo timida, questi tempi di giocata sui piedi. Gli si faceva leggere che potevano montarci addosso e serviva reggere botta dal punto di vista fisico. Secondo me si può migliorare sotto l'aspetto della tecnica, sbagliamo troppi palloni.

Ma infatti, il fattore caratteriale è importante, sapersi perdere le responsabilità in un campo dove ti urlano tutti nelle orecchie e tutti ti mordono le caviglie. Nonostante una gara in salita, Gian Piero Gasperini si è detto soddisfatto dopo al 90' dell'atteggiamento dei suoi: "È stata una partita difficile - ha spiegato - Nel secondo tempo siamo calati e loro cresciuti".

Altre Notizie