Venerdì, 27 Aprile, 2018

Russia, reporter cade dal balcone e muore. Indagava sui mercenari in Siria

Rufina Vignone | 16 Aprile, 2018, 21:29

Borodin è deceduto domenica in seguito alla caduta dal balcone del suo appartamento al quinto piano di un palazzo di Ekaterinburg, nella regione degli Urali. Reporter senza frontiere ha definito le circostanze della sua morte "sospette". Le cause della caduta devono ancora essere chiarite ma, secondo quanto riportato da RFERL, le forze dell'ordine stanno trattando il caso come un suicidio.

Borodin stava indagando sulle morti di mercenari russi in Siria e a marzo aveva scritto del ritrovamento di alcuni cadaveri, mentre venivano trasportati in un villaggio siriano. Il portavoce della polizia della regione russa di Sverdlovsk ha dichiarato di considerare "improbabile che questa storia sia di natura criminale", aggiungendo che la porta dell'appartamento di Borodin era chiusa dall'interno e non c'è traccia di entrata forzata.

Non crede al suicidio la direttrice di Novy Den, Polina Rumyantseva. Fonti ufficiali e osservatori internazionali hanno in diverse occasioni sottolineato la presenza di un "esercito ombra" di mercenari russi in Siria, compresi quelli che lavorano per una compagnia militare privata Wagner. Un'ora dopo, Borodin lo avrebbe richiamato per che si era sbagliato e che gli agenti di sicurezza stavano conducendo una sorta di esercitazione.

Inoltre, c'è anche la testimonianza di un amico del reporter investigativo, Vyacheslav Bashkov, che in un messaggio su Facebook racconta che Borodin lo ha contattato intonro alle 5 del mattino dell'11 aprile, informandolo che il suo edificio era circondato da "forze di sicurezza" in tenuta mimetica e maschere per il viso. Prigozhin è stato incriminato dagli Usa a febbraio con l'accusa di aver finanziato "la fabbrica di troll" (disturbatori su internet) accusata di aver tentato di influenzare le elezioni presidenziali americane del 2016. Secondo il Comitato di protezione dei giornalisti (CPJ), dal 1992, sono stati uccisi almeno 58 giornalisti in Russia (tra cui la famosa cronista Anna Politkovskaja nel 2006).

Altre Notizie