Sabato, 21 Aprile, 2018

Precompilata, da oggi disponibile on line per i contribuenti con una novità

Al via per 30 milioni contribuenti dichiarazione redditi on line 730 e precompilata online da oggi, si presenta entro il 30 luglio
Remigio Civitarese | 16 Aprile, 2018, 15:21

Per quel che riguarda le voci di spesa che danno diritto alle detrazioni, la parte del leone come sempre è quella relativa alle spese mediche: sono 720 milioni i dati delle spese sanitarie comunicati all'Agenzia da farmacie, studi medici, cliniche, ospedali, in crescita del 4,3% rispetto a quelli trasmessi nel 2017.

Sono queste le prime stime che sono state elaborate dall'Ufficio studi della CGIA in vista della possibilità, a partire da lunedì prossimo, di accedere, dal sito dell'Agenzia delle Entrate, al proprio modello 730 precompilato relativo alla dichiarazione dei redditi 2018 (anno di imposta 2017). L'accesso alla propria precompilata avviene tramite il Sistema pubblico per l'identità digitale (Spid), con le credenziali dei servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate, con il Pin rilasciato dell'Inps, e con le credenziali di tipo dispositivo rilasciate dal Sistema Informativo di gestione e amministrazione del personale della pubblica amministrazione (NoiPA).

Possibile per 30 milioni di contribuenti. La finestra per l'invio dei 730 è tra il 2 maggio e il 23 luglio.

Si parte, dichiarazione precompilata 2018 al via.

A ricordarlo è l'Agenzia delle Entrate che annuncia anche una novità: viene inaugurata, grazie all'ausilio del partner tecnologico Sogei, anche la nuova funzionalità di compilazione assistita per rendere più semplice ogni operazione, in particolare per i quadri che contengono gli sconti fiscali.

Pure il modello Redditi può essere modificato dal 2 maggio, ma può essere trasmesso dal 10 maggio al 31 ottobre. Dal 2 maggio e' inoltre possibile compilare in modo "assistito" i dati relativi agli oneri detraibili e deducibili, rendendo piu' semplice e immediato inserire nuovi documenti di spesa non presenti oppure modificare, integrare o cancellare i dati degli oneri comunicati dai soggetti terzi. Da quest'anno si potrà nello specifico anche verificare come sono state utilizzate le proprie imposte. Quanto per la sanità pubblica, per l'istruzione, per la sicurezza, per l'ordine pubblico, per i trasporti, per la cultura ma anche per il pagamento degli interessi del debito pubblico.

Per questo l'Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione un sito internet dedicato: infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it. sul sito sono disponibili anche ulteriori contatti telefonici a cui richiedere informazioni.

Altre Notizie