Venerdì, 27 Aprile, 2018

Padova, papà dona 25% del suo fegato: salvo figlio di un anno

Hollie e Montannah sulla vetta Hollie e Montannah sulla vetta
Rufina Vignone | 16 Aprile, 2018, 21:26

I medici hanno scelto il padre, considerato che la madre si deve occupare anche di un altro figlio piccolo.

Durante la visita Pastorale del Santo Padre alla Parrocchia romana "San Paolo della Croce" al Corviale, Bergoglio ha consolato così il piccolo Emanuele. Ha bisogno di un trapianto di fegato.

Il piccolo, di nemmeno un anno di età, era malato e in fin di vita. Tale infiammazione determina un danno ai dotti biliari riducendo il flusso di bile dal fegato all'intestino. L'uomo salva la vita al suo bambino di 10 chili di peso donandogli il 25% del suo fegato, precisamente il lobo sinistro dell'organo. L'equipe del Centro di chirurgia epatobiliare e trapianti di fegato dell'Azienda ospedaliera universitaria di Padova che ha effettuato l'intervento ha fatto sapere che sia il donatore che il figlio ricevente stanno bene. Il papà donatore è stato ricoverato per una settimana, mentre il figlio di un anno è rimasto in ospedale più a lungo. Ora questo bambino, una volta superato il decorso post-operatorio, potrà avere una vita normale. Un intervento straordinario, tanto che il ragazzino venne poi ricevuto dal Papa. L'organo utilizzato per l'operazione apparteneva a un bimbo di 4 anni, deceduto in situazioni tragiche dall'altra parte dell'Europa.

Altre Notizie