Sabato, 21 Aprile, 2018

Modena, vandalismo sui muri di casa Kyenge

Modena, vandalismo sui muri di casa Kyenge Modena, vandali a casa Kyenge. Il Pd: «Gesto intimidatorio»
Rufina Vignone | 16 Aprile, 2018, 13:28

MODENA Un gesto vile, fatto di notte, che ha colpito l'europarlamentare del Pd, Cecile Kyenge.

Peccato che, a distanza di poche ora dai fatti, un vicino di casa dei Kyenge, per ora rimasto anonimo, abbia confessato di essere stato lui il presunto razzista, perché esasperato dal fatto che il marito di Cécile non raccoglieva mai le deiezioni prodotte dal loro cane, per giunta di grossa taglia, abbandonate puntualmente su piste ciclabili e aree comuni. Ignoti si sono introdotti nel cortile della sua abitazione, vandalizzandone le pareti e imbrattandola. Lo fa sapere il segretario Pd della stessa città emiliana, Davide Fava, che esprime solidarietà alla Kyenge e definisce il blitz "un gesto chiaramente intimidatorio nei confronti del lavoro di Cécile, e di disprezzo dei valori di integrazione e inclusione che, prima come ministro e ora come europarlamentare, continua a difendere con convinzione e capacità". "Piena solidarieta' e vicinanza per Ce'cile Kyenge vittima di atti vandalici per il suo impegno a favore della convivenza e della integrazione multiculturale". Confermiamo la nostra fiducia nel lavoro delle forze dell'ordine e della magistratura nell'auspicio che riescano al piu' presto, e senza indugio, a individuare e punire i responsabili di un atto cosi' vile e odioso'. Siamo vicini a lei e ai suoi familiari - conclude Fava - e condanniamo con fermezza questi gesti barbari e intimidatori. 'Nell'esprimere vicinanza all'Onorevole Cecile Kyenge, oggetto di un gesto esecrabile ed ingiurioso e che qualifica lo spessore umano di chi lo ha commesso, auspichiamo che tali atti non abbiamo più a ripetersi.

Parole sostanzialmente condivise da Fassino, eletto nel collegio di Modena e Ferrara secondo cui "ogni atto razzista indica la miseria umana e l'abisso morale di chi lo compie. Violenza, discriminazioni, intimidazioni sono crimini che non possono trovare spazio nella nostra societa".

In realtà, però, queste accuse si sono rilevate infondate.

Altre Notizie