Sabato, 21 Aprile, 2018

LAZIO ROMA DI FRANCESCO: "Nessun favorito, derby partita a se. Formazione? Beh…"

Foto Salisburgo-Lazio 4-1: crollo biancoceleste, fuori dall'Europa. E il web attacca Harakiri Lazio, quattro minuti costano una stagione: fuori dall'Europa League
Elettra Stolfi | 15 Aprile, 2018, 17:51

Come sta mentalmente la squadra? Avevamo la partita in mano, non avevamo rischiato nulla. Abbiamo preso quattro goal, due sono state praticamente autoreti. Le delusioni aiutano a crescere, è normale che ci sia dispiaciuto tanto.

Sono circa 55mila gli spettatori attesi per il derby Lazio-Roma che si disputerà domenica sera all'Olimpico. I ragazzi il cuore ce lo hanno sempre messo. Sarà possibile guardare la partita in tv su Sky Sport 1, Sky Super Calcio e Sky Calcio 1 per gli abbonati alla piattaforma satellitare Sky, oppure su Premium Sport per gli abbonati alla piattaforma digitale Mediaset Premium. Unica pecca per una squadra che ha fatto del proprio attacco un'arma letale e poteva arrivare in fondo.

Di Fra e Inzaghi però condividono la pretattica: "Non parlo di formazione, dico solo che non ci saranno Defrel e Perotti". La Juve in grado di fare l'impresa al Bernabeu ma che poi viene sbattuta fuori all'ultimo secondo. "Abbiamo un allenamento oggi pomeriggio, una sgambata domani mattina". "Metteremo in campo un grandissimo spirito". Di Francesco ne conta 25 in meno e sa che, nonostante il tris di martedì, è il difetto su cui deve lavorare: il nuovo 3-4-2-1 è servito per aiutare Dzeko e di conseguenza migliorare la fase offensiva.

Quanto influirà Salisburgo sulla formazione di domani? Per un calciatore è la partita più bella da giocare. "Il derby ha un valore a sè, esula da tutte le altre gare, ma allo stesso tempo è fondamentale per la classifica". Ieri si è tenuto, presieduto dal Questore Guido Marino, il tavolo tecnico nel corso del quale sono state esaminate, nel dettaglio, le misure di sicurezza.

Quali contromisure prenderà al netto della gara dell'andata?

"Bisogna vedere come recupereranno i ragazzi, un'idea la ho, ma ci sono ancora più di 24 ore e due allenamenti. Abbiamo i loro stessi punti e ad agosto nessuno aveva ipotizzato una Lazio con gli stessi punti di Roma e Inter".

Ti preoccupano tutti questi gol subiti? . "Dobbiamo migliorare su questo e attaccare la Roma nei suoi punti deboli". Dispiace perché la semifinale era a portata di mano. Non c'entra la fortuna o la sfortuna.

C'è una favorita per domani? Il fulmine a ciel sereno scagliato dall'attaccante israeliano spaventa gli aquilotti, che indietreggiano e regalano campo al Salisburgo. Dalle grandi sconfitte si possono trarre grandi insegnamenti, anche se le lezioni non arrivano sempre da un ko. "Confidiamo anche nell'aiuto dei nostri tifosi, visto che giocheremo il derby in casa.". Veniamo da una grande delusione, ma una macchia non può cancellare una grande stagione. Domani potresti cambiare modulo e passare alla difesa a 4? "Sono sicuro che la mia squadra farà la partita". Sono cose del calcio. Ce la siamo giocata con delle corazzate. "Ora inizia un torneo di 7 parite e dovremo interpretarle nel migliore dei modi".

Bilancio. "Sarebbe stato diverso se non fossimo usciti giovedì. Siamo arrivati ai quarti meritando e come ho detto, la semifinale ce l'avevamo in tasca". Ha sempre un atteggiamento propositivo verso noi dello staff e verso i suoi compagni.

Altre Notizie