Domenica, 22 Aprile, 2018

Torna l'appuntamento con "Vivicittà". Domenica 15 aprile si corre a Porto Cesareo

Quando lo sport entra nelle carceri Trofeo UISP Vivicittà
Elettra Stolfi | 14 Aprile, 2018, 21:58

In città i motori si accenderanno sabato 14 aprile con 'Aspettando il Vivicittà', l'expo con ritrovo all'interno del Giardino Inglese con un'area ludica, esibizioni sportive e tornei con la partecipazione dei giovani delle scuole palermitane. Lo slogan di questa edizione di Vivicittà è "Attività sostenibili" per sensibilizzare istituzioni e opinione pubblica, sui temi della vivibilità ambientale e sociale.

Vivicittà apre un periodo di sport sociale e per tutti molto intenso: martedi 17 aprile si svolgerà "ViviMiguel" a Roma, Milano e in altre città. Una sostenibilità che passa attraverso la condivisione di valori quali solidarietà e integrazione, contro discriminazioni e pregiudizi.

La "corsa più grande del mondo" continua ad essere la grande protagonista dello sport per tutti, abbracciando in un'unica, originale formula, atleti professionisti e sportivi della domenica con la competitiva di 21,097 e 12 km oltre alla passeggiata ludico motoria in tante città italiane ed estere, partenza per tutti allo stesso orario, unica classifica in base ai tempi compensati.

Chi la Vivicittà la conosce bene, tanto da averci partecipato più volte con ottimi risultati è il responsabile U. O. Sport e Tempo Libero, Fausto Molinari: "Le prime podistiche ferraresi nacquero negli anni 70' con il razionamento del carburante ma questa manifestazione ha le sue origini nelle cosiddette domeniche ecologiche". L'organizzazione della 35ma edizione della popolare manifestazione è curata dalla Uisp locale, dalla Fidal e dall'associazione "NO al doping".

Vivicittà - si legge nel comunicato - è una corsa podistica messaggera di pace e convivenza, che sostiene i bambini che fuggono dalla guerra in Siria attraverso un progetto di cooperazione internazionale ed educazione, in collaborazione con la Fondazione Terre des Hommes. Di CO2, generati dalla produzione stampa del materiale, mediante creazione e tutela di 1.701 mq di foreste in crescita in Madagascar, come ha certificato Life Gate.

Altre Notizie