Sabato, 21 Aprile, 2018

Real Madrid-Juve, rigore Cristiano: i bianconeri rovinano il dischetto

Marca 12/04/2018 Finale amaro per la Juve, la remontada non basta, Real in semifinale
Elettra Stolfi | 14 Aprile, 2018, 02:08

"Il mio gesto dei soldi?" C'è da dire oggettivamente che l'intervento di Benatia è stato scomposto, ma quel rigore al Bernabeu, sul 3-0, non si può dare: non perchè non ci sia, ma perchè devi avere la prova provata. Siamo stati bravi a non esagerare perché in certi momenti rischi di fare di tutto. "Una follia, una cosa che non sta né in cielo né in terra. Se queste cose le avesse dette dopo due giorni, potevano essere un po' fuori tono, ma dette a caldo no. Al massimo poteva non parlare a fine partita, ma sono del parere che abbia fatto bene, è uscito quello che aveva dentro e sinceramente preferisco un Buffon vero, anzichè tante dichiarazioni finte e di facciata". Il programma spagnolo si è concentrato sulla concentrazione e tutti i gesti della punta che non ha mai perso la calma. Ci voleva più elasticità mentale.

Intervistato da 'Sunderland Echo', il dentista Oliver ha raccontato quella sera del tutto pazza: "Ho capito che qualcosa non andava dal mio telefono che tutto ad un tratto è diventato bollente".

E le sorprese non sono state positive: "C'erano dei tweet molto brutti sulla mia famiglia oltre a minacce di morte nei miei confronti, in particolare da tre o quattro account". Sul risultato di 2-1 per suoi, l'arbitro salì in cattedra mostrando il rosso a Vidal per un fallo inesistente e convalidando un gol del solito Ronaldo nonostante l'evidente posizione di fuorigioco.

Altre Notizie