Sabato, 21 Aprile, 2018

La casa va all'asta, entrano e trovano il proprietario mummificato sul divano

L'abitazione dove è stato rinvenuto l'uomo L'abitazione dove è stato rinvenuto l'uomo
Rufina Vignone | 14 Aprile, 2018, 01:02

Siamo in contrada Molin Maso a Valli del Pasubio, dove abitano poche anime e dove ieri è emersa una tragica storia di emarginazione, solitudine e indifferenza. Entrati nello stabile si sono imbattuti in un cadavere, in avanzato stato di decomposizione. La sua morte risalirebbe ai mesi di giugno-luglio dello scorso anno, provocata probabilmente da un malore. Quando mercoledì mattina l'ufficiale giudiziario è entrato con un possibile acquirente, si sono trovati di fronte una scena inaspettata: il cadavere del proprietario - 42enne di Valli del Pasubio, in provincia di Vicenza - si trovava sul divano, con le gambe accavallate, in stato di semi-mummificazione.

Anche i suoi parenti più prossimi, che vivono nell'Alto Vicentino, non avevano più sue notizie da tempo. Senza amici e conoscenti e con i vicini (forse indifferenti) nessuno l'ha cercato negli ultimi otto mesi. Le rate del mutuo della casa sono rimaste in sospeso, cosa che un po' alla volta ha portato alla vendita all'asta per 27mila euro, con gara fissata per il 24 aprile. Lo si riteneva trasferito altrove dopo aver abbandonato l'immobile, nessuno sospettava che si trovasse all'interno e men che meno il triste epilogo. Indagini sono in corso da parte dei carabinieri della compagnia di Schio.

Altre Notizie