Sabato, 21 Aprile, 2018

Governo Centrodestra: ipotesi gruppi unici. Così Silvio c'è ma non si vede

Magari adesso basta Forza Italia: "Piena legittimazione politica per Berlusconi". Ma i 5 Stelle dicono no
Rufina Vignone | 14 Aprile, 2018, 13:34

L'Italia, fortunatamente, oggi può permettersi una fase di stallo che duri anche qualche settimana. I numeri non ci sono.

Hanno probabilmente ragione tutti coloro che parlano solo di protagonismi: da una parte Salvini non vuole perdere il suo alleato Berlusconi perché così facendo non sarebbe più il vero candidato premier, ma semplicemente il leader del secondo partito di una coalizione con i Cinque Stelle.

"Non sta certo al signor Di Maio dire a Berlusconi quel che deve fare: è un compito che spetta agli elettori". Berlusconi è atterrato con l'elicottero a Termoli dove ha effettuato, accolto dai vertici di Forza Italia tra i quali Annaelsa Tartaglione e Aldo Patriciello in compagnia di ladi Mastella, una passeggiata in centro con non poche difficoltà a causa dei numerosi militanti e giornalisti che lo fermavano in continuazione per domande o semplici selfie. "Mi auguro che possa liberarsi dal berlusconismo". "Forza Italia è l'emblema del berlusconismo che va oltre Berlusconi", la lettura di "Dibba". "Io non saprei chi chiamare per capire la linea del Pd". È lei, caro Salvini, che fa? Il destinatario dell'attacco, infatti, altri non è che Luigi Di Maio. Finora c'è solo una certezza. In questo modo formalmente si potrebbe superare il veto di Maio su Berlusconi, visto che ufficialmente il M5S non si alleerebbe con Forza Italia, ma allo stesso tempo l'ex Cavaliere, seppur delegando al segretario leghista, rientrerebbe a pieno titolo nella maggioranza di governo (anche se indirettamente). Una settimana - che doveva essere decisiva - è passata senza nessuna reale trattativa e senza nessun progresso. Io chiedo a tutti di essere responsabili.

Altre Notizie