Domenica, 22 Aprile, 2018

Mazzarri: "Dobbiamo trovare continuità ma con il Chievo sarà dura"

Torino caso-Niang Raiola ha in mente una mossa Ljajic ora fa il maratoneta: quanti chilometri ha dovuto fare per convincere Mazzarri
Elettra Stolfi | 13 Aprile, 2018, 21:38

"Quest'anno è una verifica continua, dopo aver battuto l'Inter facciamo vedere che siamo davvero cresciuti".

"Rispetto tutte le squadre, non c'è una partita facile". Infine su due giocatori granata, Niang e Bonifazi: "Niang contro il Crotone ha avuto un piccolo stiramento, sta lavorando bene con lo staff medico, ma domani purtroppo non sarà a disposizione".

Reduce da tre vittorie consecutive e dal bel successo contro l'Inter, il Torino di Walter Mazzarri domani andrà a far visita al Chievo di Maran per l'anticipo della 32^ giornata. Incontriamo una squadra in uno stadio ostico, ricordiamo cosa si è successo contro il Verona. "O come ieri alla Lazio, che sembrava ormai qualificata". Ma domenica contro l'Inter ha fatto di più e meglio. "Adem ha avuto un problemino, valuterò domani - ancora Mazzarri -. Lyanco? Ho la sensazione che non rientri". "Inoltre in questo momento non siamo nemmeno in molti, difficile fare delle rotazioni". In più questa settimana non ho grandi possibilità di fare rotazioni. Al suo posto Baselli o Edera? "Certamente i giovani vanno inseriti quando si può permettere di commettere qualche ingenuità, ma lui ha fatto bene quando chiamato in causa".

"Ci vuole, spero lo inseriscano in tutte le competizioni".

"Non voglio parlare di altri". Farò in modo che chi andrà in campo sia in condizione di fare una bella partita. In generale, la condizione fisica la valuto partita dopo partita.

Raiola, è già al lavoro per provare una nuova sistemazione molto probabilmente col Nizza, come è stato per Balotelli.

Altre Notizie