Domenica, 22 Aprile, 2018

Khedira: "L'arbitro non era sicuro al 100%. Emre Can? L'ho sentito"

Elettra Stolfi | 13 Aprile, 2018, 21:29

La ferita generata dalla beffa del Santiago Bernabeu è ancora aperta e Sami Khedira, intervistato da Sky, non può non tornare sull'episodio che ha deciso la sfida tra Real Madrid e Juventus. Nella mia opinione, all'ultimo minuto, devi essere sicuro al 100% che ci sia un fallo. Devi essere assolutamente convinto, invece è come se lui pensasse 'è rigore o no?' e in questo caso non devi darlo. L'arbitro ha esitato un po' e questo è il motivo per cui ci siamo arrabbiati e abbiamo protestato. È una decisione difficile da gestire è una decisione dell'arbitro e dobbiamo accettarlo e non possiamo cambiarla. Per questo Buffon, Chiellini e gli altri hanno reagito così ma è normale se vivi il calcio con passione: se non fosse così, sarebbe meglio ritirarsi. A fine partita eravamo tristi e anche oggi è dura, ripensando alla partita fantastica che abbiamo fatto. Siamo orgogliosi di quanto fatto, anche se siamo rimasti a mani vuote.

"Il Var? Se devo essere onesto a inizio stagione non ne ero entusiasta, il gioco si interrompeva per troppo tempo, ma ora sta migliorando e obiettivamente può aiutare il calcio a essere più giusto". "Non serve piangerci addosso, ora guardiamo avanti, abbiamo due grandi obiettivi da raggiungere". "Se un giocatore non ha più emozioni allora deve smettere di giocare". Nessuno ha mai vinto sette scudetti o quattro coppe Italia di fila, proviamoci. Emre Can? L'ho sentito ma non so che decisione prenderà per il suo futuro. Ora ci aspetta la Sampdoria, contro cui è arrivata l'ultima sconfitta in campionato, e speriamo sia stata anche l'ultima della stagione. Sarà difficile perché veniamo da una gara molto dura e giochiamo contro un'ottima squadr.a Poi ci sarà il Crotone, e con il Benevento abbiamo visto quanto è difficile giocare con chi lotta per non retrocedere. "Posso dire che sicuramente è un profilo molto interessante, in più è giusto per la Juventus che verrà". Poi certo, quella sarà una grande partita per tutti gli amanti del calcio.

Altre Notizie