Venerdì, 27 Aprile, 2018

Pensioni 2019: requisiti, età e come fare domanda dopo la circolare INPS

Pensioni Forze Armate di Polizia e Vigili del Fuoco cosa cambia dal 2019 APE volontaria: quasi 7.000 le domande accolte dall'INPS
Remigio Civitarese | 11 Aprile, 2018, 07:53

Pescara. Ieri si è svolta una riunione tra il vice sindaco e assessore al Personale Antonio Blasioli, il direttore Area tecnica Tommaso Vespasiano e i dirigenti Gaetano Silverii e Marco Molisani per verificare lo stato di messa in sicurezza notturna e diurna del Palazzo ex Inps di Pescara dove hanno sede gli uffici tecnici e sociali del Comune e che ha subito diversi accessi notturni da parte di ignoti. Inoltre dice l'Istituto nazionale di previdenza sociale guidato da Tito Boeri per ottenere la pensione di vecchiaia, nel periodo 1° gennaio 2019 - 31 dicembre 2020 bisognerà avere almeno 67 anni di età. La circolare è scaricabile a questo link.

A partire dal 2019 la pensione sarà un traguardo sempre più lontano per i lavoratori italiani. Attualmente sono necessari 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne. L'adeguamento coinvolgerà anche i cd. lavoratori precoci che dovranno raggiungere 41 anni e 5 mesi di contributi (2154 settimane) dai 41 anni tondi attuali. Per i dipendenti sia nel pubblico che nel privato sono richiesti almeno 35 anni di contributi e almeno 62 anni di età con un raggiungimento della quota 98 (sommando le due cifre). In alcuni casi il requisito anagrafico per l'accesso alla pensione si alzerà addirittura a 71 anni. Invece resta inalterato il criterio delle finestre mobili pari a 21 mesi per la totalizzazione di anzianità e di 18 mesi per quella di vecchiaia. Ma vediamo, qui di seguito, quali sono i nuovi requisiti per la Pensione 2019.

"Con riferimento ai soggetti il cui primo accredito contributivo decorre dal 1° gennaio 1996, l'adeguamento all'incremento della speranza di vita previsto dal decreto in parola deve altresì applicarsi al requisito anagrafico previsto dall'articolo 24, comma 7, della legge n. 214 del 2011, che consente l'accesso alla pensione di vecchiaia con un'anzianità contributiva minima effettiva di cinque anni e che, dal 1° gennaio 2019, si perfeziona al raggiungimento dei 71 anni".

Altre Notizie