Venerdì, 27 Aprile, 2018

Torino, primo trapianto in Italia di rene da donatore dializzato

Trapianto di rene Trapianto di rene da record in Italia: il primo da donatore dializzato
Irmina Pasquarelli | 10 Aprile, 2018, 22:50

Per la prima volta in Italia è stato effettuato un trapianto di rene su una donna da un donatore dializzato. E' il caso di un eccezionale trapianto di reni effettuato alle Molinette due settimane fa. Il donatore era deceduto in un ospedale piemontese per una patologia congenita. Il fegato non poteva essere trapiantato, e l'attenzione si è spostata sui reni per capire se potessero essere salvati e impianti. Alle Molinette, nonostante la situazione in apparenza proibitiva, si è deciso di approfondire comunque la possibilità di utilizzo dei reni per il trapianto con approcci diversi: dalla biopsia renale alla valutazione della perfusione renale mettendo i reni, una volta prelevati, in un dispositivo di perfusione in grado di misurare una serie di parametri, di migliorare la circolazione dei reni stessi fino a rivitalizzarli. L'organo è stato rivitalizzato in macchinario. L'intervento è riuscito e la funzionalità renale si è sbloccata dopo 15 giorni. L'intervento è stato eseguito all'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino. "Abbiamo ragionato approfonditamente in tante persone quella notte e la strategia si è dimostrata vincente" ha dichiarato Luigi Biancone, direttore del dipartimento di Nefrologia, Dialisi e Trapianto. Nello specifico, il primo rene è stato trapiantato in una donna di 60 anni, mentre il secondo è stato inviato all'ospedale di Novara.

"Dare l'ok al trapianto di quei reni è stato un atto corale di grande responsabilità medica".

Altre Notizie