Venerdì, 27 Aprile, 2018

Napoli, col Chievo per tornare al successo: le scelte di Sarri

Probabili formazioni/ Napoli Chievo: diretta tv, orario, le notizie live (Serie A 31^ giornata) Napoli – Chievo: tabellino e risultato in diretta
Irmina Pasquarelli | 08 Aprile, 2018, 04:43

La squadra allenata da Maran occupa la 14° posizione in classifica con 29 punti (V7 P8 S15); fuori casa ha ottenuto solo 9 punti su 45 disponibili (V2 P3 S10), con GF 10 e GS 28. Ecco le sue parole, riportate da tuttomercatoweb.com: "Pareggio all'andata?" "Ogni partita dobbiamo affrontarla come una battaglia - ha detto Maran - Purtroppo, nessuna gara e' replicabile". Dovremo però fare tesoro di quella partita e giocare con grande attenzione.

Sta trovando un po' di smalto, brillantezza e tranquillità. Emanuele Giaccherini, centrocampista del Chievo, dopo un anno e mezzo al Napoli da comprimario, con pochissime presenze, sta cercando di ritrovarsi e con i clivensi sta dando prova che può dare ancora tanto. Questo non ci deve però fasciare la testa, ma anzi farci stare più concentrati e consapevoli. È un peccato che mercoledì scorso siano sfumati due punti in maniera rocambolesca. Dell'elenco non fanno parte 4 elementi: lo squalificato Cacciatore e gli acciaccati Birsa, Castro e Jaroszynski. Gamberini viene via ma anche lui è da valutare, insieme a Dainelli, anche lui convocato.

Battuta sull'imposizione fra i titolari ormai definitiva dell'attaccante Mariusz Stepinski, classe 1995 ancora tutto da scoprire: "Ho voluto dargli un ciclo di partite perché dimostra freschezza, dimostra quel modo di affrontare le partite meno preoccupato in un momento in cui la squadra denota dei momenti in campo di preoccupazione".

Salvezza? Non siamo tranquilli, dobbiamo lottare come degli assatanati per raggiungere il nostro obiettivo. Napoli? Ha una sua identità precisa e la conferma in tutte le partita, è questa la sua vera forza.

CHIEVO - Maran in questo periodo non riesce a trovare la quadra e le vittorie latitano sempre più. Stiamo alternando molto due sistemi di gioco e ne sto valutando anche altri. 90 minuti importanti per i partenopei, che innanzitutto devono ritrovare il filo del gioco, elemento imprescindibile a cui poi quasi sempre in questi anni ha fatto seguito il risultato. È arrivato con la voglia e l'atteggiamento giusto.

Altre Notizie