Domenica, 27 Mag, 2018

Trump infrange i sogni di Qualcomm e Broadcom

Intel starebbe cercando di acquistare Broadcom che a sua volta sta cercando di rilevare Qualcomm %name TechNinja Intel, è partita la sua corsa per acquisire Broadcom
Remigio Civitarese | 13 Marzo, 2018, 10:51

Una acquisizione da parte di Broadcom potrebbe ridurre gli investimenti in ricerca e sviluppo di Qualcomm, nell'ottica di massimizzare il profitto di breve periodo. Il presidente Donald Trump ha deciso di emettere un ordine per bloccare ogni possibile tentativo di fusione tra le due società.

Sinceramente non vedo bene queste tipologie di acquisizioni perchè non ci sarebbe più concorrenza con conseguente perdita per l'utente finale che non avrebbe alternative nella scelta del chipmaker. Cfius ha ordinato a Qualcomm di posticipare di un mese l'assemblea dei suoi soci, prevista il 6 marzo, in modo tale da valutare i rischi alla sicurezza nazionale Usa che l'acquisizione da parte di Broadcom potrebbe avere. In quell'occasione si voterà per eleggere nuovi membri del consiglio di amministrazione: Broadcom ha presentato un certo numero di candidati che, se saranno eletti, avvalleranno l'acquisizione senza opporre resistenza.

Siamo giunti alla parola fine nella contrapposizione che vede Qualcomm e Broadcom al centro di molti report: la seconda non procederà all'acquisizione della prima, nonostante questa sia la sua volontà, per via di un executive order firmato dal presindente USA Trump che vieta questa operazione. Le azioni di Broadcom sono invece salite nell'after-hours dello 0,8% a 265 dollari successivamente a una giornata chiusa in aumento del 3,57% a 262,84 dollari.

Il più grande produttore al mondo di chip, scrive il Wall Street Journal, starebbe valutando una serie di acquisizioni tra cui c'è anche il rivale di Singapore, che ha lanciato un'Opa ostile sul competitor americano. A stupire nell'iniziativa messa in attod a Broadcom è la portata complessiva: siamo arrivati ad una valutazione di Qualcomm pari a 117 miliardi di dollari, cifra che era stata fermamente rifiutata dall'azienda americana.

Altre Notizie