Lunedi, 21 Mag, 2018

Trump caccia Rex Tillerson

Nuovo inquilino a Foggy Bottom: Trump silura Tillerson e indica Pompeo Usa, Trump rimuove Segretario Stato Tillerson, al suo posto direttore Cia Pompeo
Rufina Vignone | 13 Marzo, 2018, 18:37

Il presidente americano Trump ha deciso di congedare l'attuale segretario di Stato Rex Tillerson e di sostituirlo con il capo della Cia, Mike Pompeo. Lo ha annunciato lo stesso Trump su Twitter.

Trump - riporta il Washington Post - ha chiesto dunque a Tillerson di farsi da parte venerdì scorso, costringendo il segretario di Stato ad accorciare il suo viaggio in Africa. "La sua esperienza nelle Forze armate, nel Congresso e come leader della Cia lo hanno preparato bene per questo nuovo ruolo e chiedo una sua rapida conferma" al Senato, ha concluso il presidente. Secondo il presidente Trump, "Mike ha meritato gli elogi dei nostri due partiti rafforzando la capacità dei servizi segreti e modernizzando le nostre capacità offensivi e difensive e stringendo stretti legami con i nostri alleati". "Farà un ottimo lavoro", ha assicurato Trump nel 'tweet'.

La domanda è forse superflua viste le iniziative prese dall'amministrazione Trump contro i prodotti provenienti dall'Unione Europea e dalla Cina, anche perché ormai nessuno ne fa più mistero: la guerra economica c'è e presto potrebbe anche esacerbarsi. Un attacco per cui i repubblicani hanno accusato l'allora segretario di Stato, Hillary Clinton, di cui Pompeo è un feroce critico.

Fin dal suo insediamento, la figura di Tillerson era stata vista come debole, ininfluente, con un piede fuori dal Dipartimento di Stato e con l'altro in affanno. "Il presidente vuole assicurarsi che la transizione avvenga prima delle conversazioni sulla Corea del Nord e mentre le decisioni sul commercio stanno entrando in vigore", ha poi fatto sapere un alto funzionario.

Gina Haspel è nominata direttore della Cia, divenendo la prima donna a guidare l'agenzia. La scelta di Pompeo, che già siede al tavolo della Situation Room (dove si discute di sicurezza e intelligence), renderà la sostituzione meno caotica. Il nodo era la sostituzione di Pompeo. L'inquilino della Casa Bianca ha riferito di non averne discusso con Tillerson, "ho preso la decisione da solo".

Altre Notizie