Martedì, 19 Giugno, 2018

Facebook ha pronta una assoluta novità: i post vocali

Facebook ha pronta una assoluta novità: i post vocali Facebook ha pronta una assoluta novità: i post vocali
Carmela Zoppi | 07 Marzo, 2018, 10:56

Il funzionamento della condivisione di messaggi vocali funzionerà in maniera del tutto simile a quello di tutti gli altri elementi che è possibile pubblicare su Facebook.

Una volta scelta l'offerta che più aggrada l'utente, di solito non un professionista iperqualificato (come su Linkedin) ma un lavoratore di livello medio (impiegati, operai, commessi, addetti vari), sarà possibile premere un pulsante "Apply" ed il social si occuperà di inoltrare una candidatura stilando un CV sulla base delle info professionali inserite (e modificabili) nel proprio profilo: in caso di riscontro positivo, sarà possibile fissare un appuntamento conoscitivo dopo una conversazione via Messenger.

Facebook ha chiesto ad alcuni utenti, in un sondaggio, come dovrebbe comportarsi - come sarebbe opportuno comportarsi - davanti a un adulto che chiede a una minore di mostrargli la proprio foto di nudo. Un post vocale consente anche di condividere un pensiero velocemente, nel tempo di dirlo con la voce, e non obbliga ad apparire in video se si vuole dire qualcosa direttamente. "Le clip vocali ci daranno la possibilità di avere un nuovo mezzo attraverso il quale esprimerci".

Facebook sta cercando nuovi modi per coinvolgere gli utenti perchè la sua crescita sta rallentando.

In questo sondaggio Facebook ha chiesto ai suoi utenti di indicare se la legge o la protezione sui bambini avrebbero dovuto essere coinvolte in questa situazione: la situazione più restrittiva consentita è stata quella in cui il social network facesse da arbitro.

"Dal momento che non rispetta le nostre normative in quanto contiene un'immagine che mostra eccessivamente il corpo o presenta contenuti allusivi, la tua inserzione è stata rimossa": è il messaggio automatico inviato da Facebook alla cooperativa Terradamare che è stata anche invitata, sempre con un messaggio impersonale, a usare contenuti meno allusivi, posizioni meno esplicite, scollature meno profonde e a evitare, insomma, di puntare i riflettori sul sesso e la sessualità.

Pensate che i messaggi vocali su WhatsApp siano una delle piaghe peggiori della vostra vita online?

Dopo aver registrato la clip audio prima di condividerla gli utenti possono ascoltarla ed eventualmente eliminarla e crearne una di nuova.

Altre Notizie