Martedì, 19 Giugno, 2018

Come si vota alle elezioni politiche 2018 e orari apertura seggi

Come si vota alle elezioni politiche 2018 e orari apertura seggi Come si vota alle elezioni politiche 2018 e orari apertura seggi
Irmina Pasquarelli | 04 Marzo, 2018, 06:24

Si eleggono 630 deputati e 320 senatori (18 di essi all'estero).

Domenica 4 marzo 2018 gli italiani tornano alle urne per le elezioni politiche: 46 milioni e mezzo gli elettori per la Camera dei deputati e quasi 43 milioni quelli per il Senato. A questi occorre aggiungere anche i 152.182 elettori residenti all'estero che hanno già votato. Ogni scheda è dotata di un apposito tagliando rimovibile, "tagliando antifrode", dotato di un codice progressivo alfanumerico, che sarà annotato al momento dell'identificazione dell'elettore. L'assegnazione di un terzo dei #seggi avverrà con il cosiddetto sistema maggioritario, gli altri due terzi con il proporzionale. Si può tracciare anche una seconda croce sul candidato, ma non fa differenza. Il candidato uninominale più anziano è un 76enne nel collegio 06-Bologna Mazzini.

Non è possibile il voto disgiunto, cioè votare per un candidato uninominale e, nel contempo, per una lista collegata a un altro candidato. Nel caso di smarrimento della stessa tessera, si potrà chiedere il duplicato negli uffici del Comune di residenza, che saranno aperti anche oggi, sabato 3 marzo, dalle 9 alle 19, e domani, per tutta la durata delle relative operazioni. Nella parte sottostante ci sarà il simbolo della lista o delle liste collegate al candidato uninominale, con a fianco l'elenco dei candidati nel collegio plurinominale.

Accanto ai simboli, i nomi dei candidati di quel partito per il collegio proporzionale da un minimo 2 a un massimo di 4.

Il centrodestra nel collegio Alessandria-Novi-Tortona-Ovada candida all'uninominale l'alessandrino Riccardo Molinari, vicesegretario nazionale della Lega.

Il Rosatellum infatti prevede che ciascuno dei due sessi non possa rappresentare più del 60% dei candidati di un listino bloccato. Cecchi, vice presidente vicario dell'assemblea Toscani nel mondo, sostenne inoltre il 'sì' al referendum del 4 dicembre del 2016, a favore della riforma costituzionale fortemente voluta da Renzi (che, dopo la vittoria del 'no', si dimise da presidente del consiglio).

Quanti parlamentari eleggerà la provincia di Pavia? Alla Camera 232 deputati saranno eletti nei 232 collegi uninominali con sistema maggioritario, dove vincerà chi otterrà più voti nel collegio; 386 deputati saranno eletti con sistema proporzionale nell'ambito di collegi plurinominali, tra le coalizioni di liste e le liste che abbiano superato le soglie di sbarramento (10% per le coalizioni, 3% per le liste).

A Palazzo Madama saranno eletti 315 senatori, di cui 116 in collegi uninominali con il sistema maggioritario, 193 in collegi plurinominali con il sistema proporzionale e 6 nella circoscrizione estera.

Laura Bottici è capolista per la lista dei 5 Stelle nel collegio plurinominale. Se una lista non arriva all'1%, i suoi voti vanno persi, anche se è in coalizione con altri partiti.

Sul fronte dell'estrema destra due sono le liste che si contendono i voti: Italia agli Italiani e Casa Pound. Ci si dovrà recare al seggio muniti di documento di identità e scheda elettorale. L'apparecchio dovrà essere consegnato ai componenti del seggio prima di entrare nella cabina elettorale. Il tagliando, dopo il controllo, viene staccato per rispettare la segretezza del voto.

Altre Notizie