Martedì, 19 Giugno, 2018

I detergenti per la casa? Nocivi come 20 pacchetti di sigarette l'anno

I detergenti per la casa? Nocivi come 20 pacchetti di sigarette l'anno I detergenti per la casa? Nocivi come 20 pacchetti di sigarette l'anno
Irmina Pasquarelli | 23 Febbraio, 2018, 21:00

Fare pulizie in casa o fumare 20 sigarette al giorno provocherebbero lo stesso danno ai polmoni. E poiché nessuno studio dimostra che i polmoni delle donne sono più fragili, la spiegazione risiede nella iniqua condivisione delle faccende domestiche.

L'igiene della casa è fondamentale soprattutto in cucina e in bagno, gli ambienti dove proliferano i germi e che devono essere puliti in maniera approfondita e con i prodotti indicati. Il motivo sarebbe semplicemente questo ovvero che le particelle che sono contenute nei detergenti non fanno altro che irritare le vie aeree, causando dei danni critici alle vie respiratorie.

Per giungere a questa conclusione gli scienziati norvegesi hanno analizzato i dati di oltre seimila partecipanti a un sondaggio sulla salute delle vie respiratorie effettuato dall'Unione europea e denominato 'Cleaning at Home and at Work in Relation to Lung Function Decline and Airway Obstruction'. Lo studio ha rilevato conseguenze negative soprattutto nelle donne impegnate nelle pulizie e non negli uomini.

I partecipanti, la cui età media era di 34 anni quando si sono iscritti, sono stati seguiti per più di 20 anni, per valutare un impatto a lungo termine.

"Il messaggio da portare a casa, comunque, è che, a lungo andare, le pulizie con sostanze chimiche molto probabilmente causano un danno piuttosto consistente ai polmoni", ha detto Øistein Svanes, che ha guidato l'indagine concludendo che "questi prodotti chimici, di solito, non sono necessari: i panni in microfibra e l'acqua sono più che sufficienti per la maggior parte degli scopi di igiene". Confrontando le donne che non si dedicavano alle pulizie con coloro che invece le facevano con regolarità, il volume espiratorio forzato a un secondo (Fev1), cioè la quantità di aria che si può può espirare forzatamente in un secondo, risultava ridotto di 3,6 millilitri (ml)/anno più velocemente nelle donne che si dedicavano alle pulizie di casa e di 3,9 ml/anno più velocemente nelle addette alle pulizie. Secondo gli autori il declino della funzione polmonare nelle donne che puliscono per lavoro è "paragonabile a fumare un po' meno di sigarette al giorno per un anno". Gli autori di questo studio riconoscono che il numero di uomini esposti a prodotti per la casa nel loro studio era inferiore a quello delle donne.

Altre Notizie