Martedì, 22 Mag, 2018

Usa, sparatoria in una scuola in Florida: cosa sappiamo

Usa: sparatoria a Nsa, tre feriti. Un arresto Usa, sparatoria in una scuola in Florida: cosa sappiamo
Carmela Zoppi | 15 Febbraio, 2018, 04:26

Un uomo ha aperto il fuoco al liceo 'Marjory Stoneman Douglas High School' di Parkland. Ancora da chiarire anche chi sia l'autore del gesto e le ragioni che l'abbiano spinto a farlo. Per ora ne è stata accertata solo una, mentre alcuni media parlano di almeno tre morti e di 50 feriti. Durante la sparatoria le forze dell'ordine hanno ordinato gli studenti e i docenti a barricarsi nelle aule. Una delle vittime sarebbe una professoressa raggiunta dai colpi del killer mentre con il suo corpo proteggeva uno degli studenti. Fox riporta che lo sparatore è uno studente. La polizia ha inizialmente chiesto agli studenti e ai professori di chiudersi nelle classi; poi ha proceduto all'evacuazione degli studenti, che sono stati fatti uscire dalla struttura con le mani alzate passando vicino a due cordoni di agenti. Il giovane arrestato dopo una breve fuga sarebbe Nicholas Cruz, uno studente, descritto da diversi testimoni come un "ragazzo difficile". Questo è il primo bilancio di una sparatoria avvenuta in una scuola alle 15.15 del pomeriggio. Secondo alcuni media, era vicino a gruppi di fanatici delle armi. Ci sono state varie vittime ma resta da capire con che gravità. Le immagini trasmesse dalle tv e diffuse sui social mostravano numerose persone a terra soccorse dai sanitari. I dati sono dell' Everytown For Gun Safety, associazione che si batte per un maggior controllo sulla vendita delle armi da fuoco. A Washington il presidente Donald Trump viene subito informato e quando l'emergenza è ancora in corso, twitta: "Nessun bambino, nessun insegnante o qualunque altra persona dovrebbe mai sentirsi insicuro in una scuola americana".

Nelle scuole americane si è tornato a sparare.

Altre Notizie